whatsapp-rendersi-invisibili-nuova-funzione

Si chiude un mese particolarmente critico per WhatsApp. La chat di messaggistica istantanea qualche settimana fa è stata al centro della bufera (insieme alle altre piattaforme di Mark Zuckerberg) a causa di un duplice bug che ha reso i servizi inaccessibili al pubblico per molte ore ed in diverse zone del mondo, Europa compresa.

 

WhatsApp, le ragione degli spostamenti verso Telegram

Queste falle di WhatsApp stanno spingendo sempre di più gli utenti di WhatsApp a scegliere servizi alternativi, come Telegram. Non solo questa ragione però spinge il pubblico ad abbracciare la piattaforma azzurra.

A determinare un flusso continuo di persone da WhatsApp a Telegram ci sono anche le nuove condizioni d’uso imposte dagli sviluppatori ai singoli utenti. Le nuove condizioni sono legate ai termini per la privacy e per la divisione dei contenuti.

Proprio in questo 2021, WhatsApp ha deciso di saldare ancora di più i legami Facebook. In pratica, la piattaforma di messaggistica istantanea si riserva ora di condividere le informazioni riservate degli utenti proprio con il social network. L’obiettivo è quello di garantire a Facebook una personale rimodulazione delle pubblicità in base ai singoli utenti.

La presenza dell’obbligo di consenso ha spinto gli utenti di WhatsApp ad una vera e propria scelta di campo. Coloro che entro il 15 Maggio non hanno accettato le rinnovate condizioni non possono più utilizzare i servizi, né tantomeno accedere alla stessa piattaforma. I flussi indicano che molti utenti scontenti hanno deciso di affidarsi proprio a Telegram come nuovo punto di riferimento per la messaggistica.