blank

La batteria di uno smartphone è senza ombra di dubbio la componente più importante presente al suo interno, essa infatti, alimentando le altre componenti, consente al device di funzionare e dunque di compiere le azioni a cui tutti siamo abituati, risultando dunque il pezzo più scontato ma allo stesso tempo più essenziale tra tutti.

Le batterie però, nonostante la loro mostruosa importanza, non hanno goduto della stessa evoluzione di cui hanno beneficiato i device, la base progettuale è rimasta la stessa, elementi chimici in stato elettrodinamico e suscettibili a vari tipi di insulti: chimici, elettrici e fisici.

Un ruolo importante in tutto ciò lo recita anche l’atteggiamento del proprietario, il quale influire molto negativamente se sbagliato accorciando in maniera importante la vita della batteria, alcuni errori risultano infatti molto pericolosi e deleteri.

 

Le pratiche da interrompere

Partiamo con la lista delle cose da non fare con un errore davvero diffusissimo, stiamo parlando del caricare il cellulare quando esso è acceso, tale pratica infatti porta ad un aumento della temperatura abbastanza negativo per la batteria, dal momento che l’elevato calore può lederla e portare a grossi malfunzionamenti.

Un altro errore che si è diffuso negli ultimi anni è quello di adoperare unicamente caricatori rapidi, l’elevato amperaggio è molto stressante per la batteria, ciò porta anche in questo caso ad aumenti di temperatura abbastanza pericolosi.

C’è da considerare poi un altro fattore che in molti però trascurano, i danni meccanici, far cadere il device non lesiona solo esternamente display o fotocamere, ma può ledere anche la batteria, portandola anche in questo caso incontro a grossi problemi.