covid 19

Le varianti del Covid sono oramai una minaccia certificata in Italia. Proprio queste mutazioni del virus, con particolare riferimento per la variante inglese, hanno fatto partire la terza grande ondata di contagio del virus nel nostro paese. A partire da lunedì gran parte del territorio nazionale sarà in lockdown. In regioni come Lombardia, Lazio, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna scattarà la zona rossa. 

 

Covid, le varianti portano in lockdown l’Italia: attenzione alla nuova norma

Come noto, ciò che spaventa di più per le varianti Covid è la loro maggiore contagiosità. E’ stato dimostrato in studi scientifici internazionali che la variante inglese ha una contagiosità superiore sino al 40% rispetto alle precedenti versioni del patogeno.

Ovviamente, in questi giorni in Italia si cercherà di accelerare sulla campagna di vaccinazione, la vera carta per uscire dalla crisi pandemica. Tuttavia, la velocità per il processo di vaccinazione dipenderà dai futuri approvvigionamenti di vaccini.

Nell’immediato il controllo della pandemia resta quindi nelle mani degli italiani, chiamati ancora una volta a comportamenti responsabili. Per evitare il contagio da Covid sarà necessario continuare a seguire alla lettere le tre norme fondamentali: distanziamento interpersonale, igiene delle mani e mascherine.

In questa fase, sarà bene inoltre mettere in pratica un’ulteriore azione per contrastare la diffusione del Covid e dell’epidemia. Specialmente in luoghi al chiuso – si pensi agli uffici, ma anche ai mezzi pubblico o ai semplici spazi di casa – la circolazione dell’aria può avere un ruolo determinante per prevenire il contagio. E’ stato dimostrato che in spazi con riciclo naturale o artificiale dell’aria, il virus ha meno potere infettivo.