spot-cane-robot

Spot, il cane robotico della Boston Dynamics, possiede ora un braccio robotico nella parte frontale che ne aumenta le capacità: può aprire porte, raccogliere vestiti dal pavimento, piantare alberelli e addirittura scrivere con un gessetto sull’asfalto. Fa anche molte altre cose interessanti, con una coordinazione stupefacente.

Spot, ecco cosa può fare il cane robot

Ecco come la Boston Dynamics spiega le novità sul robot:

Ora che Spot ha un braccio oltre alle gambe e alle telecamere, può svolgere manipolazioni. Trova e raccoglie oggetti (spazzatura), riordina il soggiorno, apre porte, aziona interruttori e valvole, si occupa del giardino e in generale si diverte. Il movimento della mano, del braccio e del corpo viene coordinato automaticamente per semplificare le attività di manipolazione ed espandere lo spazio di lavoro del braccio, rendendo la sua portata sostanzialmente illimitata, il comportamento mostrato è stato programmato usando una nuova API per la manipolazione che supporta sia il funzionamento autonomo che le applicazioni utente, nonché un tablet che permette di eseguire operazioni da remoto“.

Insomma, Spot come spesso i prodotti di Boston Dynamics, si evolve sempre di più e acquista capacità. Robot di questo genere possono essere utili in situazioni di pericolo dove le condizioni mettono a rischio l’impiego di umani. Oltre a questo, nel settore industriale dove potrebbero sostituire il personale in alcuni passaggi. Anche però per situazioni più leggere e quotidiane come le pulizie. Al momento Spot è venduto a oltre 74 mila dollari, quindi non è decisamente il prezzo accessibile che potremmo desiderare per avere un aiuto con le faccende.