Le chat di WhatsApp da tempo prevedono una funzione molto caratteristica e da subito apprezzata dal grande pubblico: sulla piattaforma di messaggistica istantanea, infatti, è possibile eliminare un messaggio in una chat prima che un determinato destinatario o un gruppo di destinatari visualizzi il contenuto.

La funzione della cancellazione ha in questi mesi risolto alcuni problemi. In primo luogo, grazie a questo tool si evitano errori grammaticali o di battuta. In seguito, il tool consente di evitare problemi di incomprensione.

 

WhatsApp, il metodo semplice, veloce per recuperare i messaggi rimossi

C’è però un’evenienza da sottolineare. Alla cancellazione di un messaggio segue in molti casi la curiosità: il destinatario in numerose occasioni vuole scoprire cosa si nascondeva dietro il testo eliminato.

WhatsApp ovviamente non offre percorsi paralleli per scoprire il contenuto dei messaggi eliminati. Per questa ragione, la maggior parte degli utenti curiosi deve rivolgersi necessariamente ad un servizio disponibile sul marketplace Android. 

Tra le varie app di Google Play Store è disponibile “Notification History”. La peculiarità di questa app è semplice ma al tempo stesso essenziale: Notification History salva in automatico ed in pochi secondo ogni notifica in entrata sul proprio smartphone.

E’ proprio grazie a questa funzione che Notification History riesce a cristallizzare ogni notifica di messaggi, anche di quelli eliminati. Proprio grazie alla notifica, quindi, vi sarà una traccia perenne del contenuto rimosso. In questo modo sarà possibile leggere il messaggio o visualizzare il file eliminato in chat. Notification History oltre a WhatsApp prevede tale funzionamento anche per Instagram o Facebook.