blankL’app Google Recorder è diventata rapidamente uno dei migliori registratori di note vocali, grazie alla trascrizione istantanea, la pratica sezione modifica e l’integrazione di Google Assistant. Tuttavia, l’app fino ad ora è stata in grado di registrare solo l’audio in arrivo dal microfono del dispositivo utilizzato. Questo rende il servizio inutile per chiunque indossi spesso cuffie Bluetooth o altri microfoni esterni.

Con l’ultimo aggiornamento, Google Recorder è ora in grado di rilevare un microfono esterno, inclusi auricolari Bluetooth. La versione 2.1 aggiunge nuove impostazioni del microfono: Rileva automaticamente o passa automaticamente ai microfoni collegati (cablati o Bluetooth). Inoltre, disponibile l’opzione “Usa sempre il microfono del telefono” che forza l’app a catturare l’audio solo dal microfono del dispositivo. I microfoni del dispositivo sono generalmente più precisi a captare l’audio e offrono una qualità superiore. Dunque una migliore chiarezza dei suoni rispetto ad un paio di cuffie esterne, soprattutto rispetto agli auricolari wireless. L’opzione solo telefono può tornare utile se noti un calo di qualità quando utilizzi altri microfoni.

Google Recorder: aggiornamento versione 2.1 introduce la possibilità di scegliere quale microfono utilizzare

Vedrai un indicatore nella parte inferiore dello schermo che mostra quale audio viene salvato. Questa capacità ha il potenziale per essere ancora più utile se combinata con i comandi di Google Assistant. Sarà possibile attivare l’assistente tramite auricolari, quindi dire “avvia una registrazione vocale” e iniziare a parlare senza mai sollevare il telefono. Tuttavia, è importante sbloccare il telefono per salvare la registrazione. Si spera che nel prossimo aggiornamento ci sarà un miglioramento a riguardo.

Attualmente, pare che questi nuovi casi d’uso siano l’unica modifica che interesserà Recorder nella v2.1. (La possibilità molto recente di eseguire il backup su Google Drive non è ancora disponibile). Se desideri provare le nuove impostazioni, devi eseguire l’aggiornamento che si sta lentamente diffondendo sul Play Store per tutti gli utenti Android. È anche disponibile come pacchetto su APK Mirror, ma potresti riscontrare un errore durante l’installazione.