truffe online

La situazione è ormai fuori controllo. Le truffe digitali continuano a dilagare in tutto il web specialmente attraverso la tecnica del phishing. A tal proposito, infatti, un recente studio ha rilevato che, nel corso del 2019, sono state bloccate in tutto il mondo ben 13 miliardi di email malevole, o comunque potenzialmente nocive. Stando a quanto constato, inoltre, circa un miliardo di queste ultime conteneva un link fittizio utilizzato dai truffatori per lanciare degli attacchi mirati al furto di dati sensibili. 

Altrettante, invece, le mail che al loro interno nascondevano spesso dei Ransomware, ovvero dei malware molto pericolosi che rendono qualsiasi file del proprio computer inaccessibile. Le tecniche maggiormente sfruttate per portare a termine tutti questi attacchi, quindi, sono state ricognizione, phishing, furto di credenziali, malware ed exploit nascosti nelle VPN. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Attacchi Informatici e truffe digitali: ecco il resoconto

Nel corso della prima metà del 2020 è stato registrato un aumento del 35% nel numero totale degli attacchi informatici propagati sul web. Tutto ciò è quindi direttamente collegato ai molteplici Lockdown imposti nei paesi di tutto il mondo, a seguito dell’emergenza Covid-19. Centinaia di migliaia di Cyber criminali, infatti, hanno approfittato del momento per colpire i meno esperti che, in una tale situazione di crisi, sono stati costretti ad adattarsi velocemente allo smart working. 

Tutti questi dati sono stati quindi forniti da Microsoft attraverso il nuovo Digital Defense Report che, come suggerisce il nome, analizza tutte le principali minacce informatiche e tutte le tecniche utilizzate dai criminali per effettuare degli attacchi.