internet

Nel mondo di oggi un passo imprescindibile nella vita di tutti i giorni è sicuramente legato al possedimento e quindi all’accesso ad una rete internet, essenziale per svolgere numerose attività legate alla gestione della routine quotidiana e quindi divenuta ormai di primaria importanza.

Ovviamente esistono tanti modi per accedere ad una connessione internet, i principali sono ovviamente o tramite rete dati, con il 5G che presto arriverà in pianta stabile e garantirà delle prestazioni in termini di velocità e latenza incredibili, o tramite rete fornita da provider basata sulla fibra ottica, le cui specifiche si commentano da sole.

Capita però alle volte, che alcuni luoghi geografici risultino ancora scoperti da questo tipo di standard, trovandosi così disconnessi dal mondo o comunque dotati di una banda veramente lenta e quindi poco funzionale.

La soluzione a tutto ciò prende corpo nella rete satellitare, vediamola insieme.

La rete del futuro anche secondo Elon Musk

La rete satellitare sfrutta come si evince dal nome stesso i satelliti in orbita a 36.000Km di altezza per offrire una connessione internet facendo da tramite tra l’antenna da installare sul tetto della propria abitazione e tra le stazioni di ricezione e invio dati che connettono direttamente con la rete.

Ovviamente i vantaggi di questo tipo di connessione riguardano sostanzialmente la globalità di segnale che possono offrire grazie ai satelliti, un vantaggio che ha spinto il noto imprenditore e ingegnere capo di Tesla, Elon Musk a voler investire su questo tipo di rete, egli infatti ha mandato già in avvio il progetto Starlink, il quale prevede di creare una ragnatela satellitare intorno al pianeta per garantire una connessione a internet davvero a chiunque.

Se quindi vi trovate in una zona scoperta, prendete in considerazione come soluzione di adottare una connessione satellitare.