huawei p40 pro sfida google

Nonostante i contrasti con gli USA, Huawei ha fatto registrare un 2019 da record e il lancio della nuova famiglia di P40 si annuncia un altro successo commerciale. L’evento di presentazione è stato fissato per fine marzo 2020, ma ancora non si conosce la data esatta.

Le ultime indiscrezioni sui nuovi Huawei P40 riguardano il numero di dispositivi che verranno lanciati: oltre al modello base, ci sarà anche un P40 Pro e il già discusso P40 Pro Premium Edition con cinque fotocamere nella parte posteriore. Sui tre dispositivi sappiamo già che non saranno presenti i servizi Google e tutte le principali app del Play Store, e al loro posto faranno il loro debutto i servizi mobili di Huawei.

Huawei P40 Pro: fotocamere e batteria al grafene sfidano Google

Lo smartphone cinese sfiderà ad armi pari iPhone 11 Pro e Galaxy S20: a bordo ci sarà il Soc Kirin 990 con tecnologia 5G, 8GB-12GB di RAM e 128-256-512GB di memoria interna. Lo schermo dovrebbe avere una diagonale di 6,7 pollici con risoluzione QuadHD+ e un refresh rate a 120 Hz. Il lettore per le impronte digitali è posizionato sotto lo schermo.

Il comparto fotografico offre nella parte anteriore due fotocamere, una principale da 32 MP e una grandangolare da 8. Nella parte posteriore invece trovano posto quattro/cinque fotocamere: una principale 64 MP, una lente grandangolare da 20 MP, obiettivo periscopico con zoom 10x e un sensore 3D ToF per la profondità di campo.

Lo smartphone dovrebbe avere per la prima volta la certificazione IP68 che lo protegge da acqua e polvere. Il sistema operativo sarà Android 10 personalizzato con la EMUI 10.

Infine, si vocifera che Huawei P40 avrà una batteria al grafene, più leggere rispetto a quelle al litio e con una maggiore autonomia. Non è un caso che la batteria presente sul Huawei P40 Pro dovrebbe essere da 5.500 mAh, e se ci fosse il grafene sarebbe un battery phone che caratteristiche da smartphone premium.

L’ipotesi più probabile del prezzo di listino sarà compresa tra gli 850 e i 950 euro, il che renderebbe lo smartphone uno dei migliori nel rapporto qualità-prezzo.