truffa assicurazioni auto

Un fulmine a ciel sereno cade sulle assicurazioni auto, poiché l’IVASS, l’Istituto per la vigilanza sulle polizze, ha scovato 12 siti internet che vendono falsi certificati online. La nota ufficiale recita:”la distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è irregolare. Le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati.

L’IVASS ha organizzato una black list partendo dal sito primo in classifica www.assicuralatemporanea.com, il quale promette una polizza con lo sconto del 20% abbinato alla copertura furto e incendio gratuita per un intero anno.

Sul secondo gradino del podio troviamo poi il sito www.assicurazioniabaco.it, il quale si spaccia come “leader dal 2007 nel settore delle polizze Rca con particolare attenzione per le polizze assicurative temporanee” oltre a specificare di essere un “broker assicurativo sottoposto al controllo dell’Ivass“. Senza entrare nel merito, l’Istituto di vigilanza ha riscontrato la sua totale irregolarità.

Chiude il podio il portale di www.globaleassicura.it il quale “opera nel settore delle polizze assicurative dal 2006” offrendo consulenze per assicurazioni Rc auto, infortuni, casa, polizze per professionisti e tanto altro che non ha valore legale.

 

Assicurazioni Auto: ecco i 12 siti che vendono assicurazioni false

Continuiamo la carrellata dei siti falsi con il resto della lista, e per comodità andremo più spediti nella descrizione:

  • Il sito www.assicurazionecolombo.it prospetta delle polizze temporanee per le auto partendo dai 90 euro per 5 giorni ai 380 per 120 giorni.
  • Stesso discorso per www.misterpolizza.com, dove si possono assicurazioni auto temporanee anche solo per un giorno a 50 euro con la promessa di emetterle in “soli 5 minuti”.
  • Troviamo poi www.brokerassicurazioni.net, broker assicurativo che si spaccia come sito in collaborazione con Fenice assicurazioni, anch’essa segnalata nella lista e totalmente falsa.
  • Il sito www.myassicurazione.net offre tariffe in linea con gli altri siti falsi presi in esame e dispone di un “broker regolarmente iscritto all’Ivass nel registro unico degli Intermediari”. Il contatto avviene via WhatsApp (moolto professionale…).
  • Su www.categoriabreve.eu si legge invece che “dal 2008 Categoria Breve è leader nel settore delle polizze Rca con particolare attenzione per le polizze temporanee”.
  • Stessa solfa dell’altro sito irregolare www.onebrokerassicurazioni.it.
  • Chiudiamo infine con i siti www.facileassicura.com e www.polizzadiretta.eu, laddove il primo non è altro che è un dominio che rimanda a Google, mentre il secondo sito nemmeno si apre.

In generale l’Ivass consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati, consultabili sul sito www.ivass.it.