Apple

Secondo un recente annuncio, l’azienda americana Apple sarebbe pronta a sviluppare le proprie applicazioni multimediali di “nuova generazione”, anche per i sistemi operativi Windows.

A rivelarlo, è stato un annuncio di lavoro pubblicato all’inizio di questo mese e scoperto solamente nelle scorse ore. Tra i requisiti richiesti all’interno dell’annuncio, vi è l’esperienza con la piattaforma di sviluppo UWP, nata con Windows 10 e Windows 10 Mobile. Scopriamo insieme maggiori dettagli.

 

Apple creerà delle applicazioni multimediali per Windows

Come tutti ben saprete il sistema operativo Windows è sparito dal mondo del mobile e questo ha generato diversi dubbi sul futuro della piattaforma UPW. Dobbiamo anche sottolineare che non sono state abbandonate le tradizionali applicazioni Win32, anche se non sono supportate da molti dispositivi attualmente utilizzati come per esempio Xbox One, che sarebbe rischioso escludere per servizi come Apple TV+.

Al momento però non è dato sapere se il colosso di Cupertino farà affidamento esclusivamente alla nuova piattaforma, escludendo quindi la compatibilità con tutte le versioni precedenti a quella attualmente in uso. Sappiamo tutti che con l’avvento di macOS 10.15 Catalina, la piattaforma iTunes è stata completamente mandata in pensione e sostituita da tre applicazioni specifiche come Podcast, Music e TV.

Su Windows invece la questione è molto diversa per Windows, per questo sistema operativo è invece rimasta disponibile, affiancata dalle versioni web di Music e TV. Quest’ultima è comunque una soluzione che attualmente comincia ad accusare il peso degli anni. Vi terremo sicuramente aggiornati sul proseguimento della creazione di queste applicazioni da parte dell’azienda. Attualmente non ci resta che focalizzarci sull’evento che terrà il prossimo dicembre 2019, dedicato proprio alle applicazioni.