Lo schermo smart di Facebook si chiama Portal. E’ il modo per Mark Zuckerberg di entrare nelle case dei suoi utenti, andando oltre il display dello smartphone e del computer. Si gode la strada aperta dagli Echo di Amazon e da Google con il Nest Hub.

Facebook Portal: il social arriva come dispositivo smart

Quattro le versioni, tutte con una videocamera che segue l’interlocutore mentre si muove per la stanza e dialoga con i suoi contatti su Facebook. Iniziamo con il Portal Tv a 169 euro che non ha display e va connesso al televisore.

Portal Mini con schermo da 8 pollici a 149 euro. Successivamente troviamo Portal display da 10 pollici a 199 euro; infine Portal + a 299 euro, con schermo ampio da 15,6 pollici che si può posizionare sia in verticale che in orizzontale.

In ciascuno di essi c’è una funzione pensata per i più piccoli ovvero Story Time, per recitare favole e aggiungere animazioni, musica ed effetti in realtà aumentata. E sono disponibili tre serie di libri.

Anche con Portal si possono avere le previsioni del tempo o le ultime notizie attraverso i comandi vocali. A scelta dell’utente addirittura si può decidere di spegnere videocamera e microfono, come avviene anche sui modelli che fanno concorrenza, per avere la certezza che nessuno vada a violare la privacy.

Il rispetto di quest’ultima in effetti non è fra i punti forti di Facebook, come sappiamo dalle ultime vicende, per questo l’azienda ci tiene molto a sottolineare questa funzione.