meteoriti cile sfere di fuoco

Sono davvero tantissime le cose di cui ignoriamo l’esistenza. Le scoperte effettuate finora sull’Universo, i pianeti e i loro misteri non sono che l’1% di quello che c’è da sapere. E’ vero anche che però, con l’avanzare degli anni e l’aumentare delle conoscenze scientifiche, si sono fatte scoperte di cui ignoravamo anche soltanto la possibilità.Pensiamo alla prima fotografia di un buco nero, o della conferma delle Teoria della Relatività di Einstein. Uno degli argomenti che sta più a cuore alla Nasa e agli esperti sono proprio i meteoriti e lo studio sul loro ipotetico impatto con il nostro pianeta Terra.

Ogni anno diversi asteroidi e meteoriti vengono rilevati da numerosi macchinari dell’Agenzia Spaziale e dall’ESA. Al momento nessuno si è rivelato una minaccia per la Terra; ma due di essi hanno generato un po’ di preoccupazione fra i diversi scienziati. Stiamo parlando di QV90 e Apophis.

C’è davvero da aver paura del passaggio di meteoriti e asteroidi vicino il nostro pianeta?

QV89 e Apophis hanno caratteristiche differenti ma hanno un punto in comune: passeranno entrambi accanto al Pianeta Terra attraversando l’intero sistema solare. Il primo ad arrivare sarà QV89: stando alle ricerche effettuate, farà tre viaggi, avvicinandosi a noi a circa 6.1 miliardi di KM di distanza.

Apophis invece preoccupa per via delle dimensioni. Cun diametro di circa 300 metri, si temono le conseguenze di un suo impatto con la Terra per via dell’energia distruttiva che ne conseguirebbe. Si avvicinerà al nostro pianeta a circa 31 milioni di chilometri. Al momento la minaccia è stata messa da parte, ma fino all’ipotetico arrivo, gli esperti avranno già trovato un modo per neutralizzar asteroidi e meteoriti all’ingresso nell’atmosfera terrestre.