Spotify, noto servizio di musica in streaming, diventa più leggero e accessibile a tutti gli utenti. E’ stata infatti lanciata la versione Lite dell’app: questa, disponibile in trentasei Paesi nel mondo, non è altro che una versione semplificata di Spotify.

Nonostante occupi appena 10 MB di spazio, Spotify Lite supporterà tutte le principali funzionalità disponibili per la versione originale (si potranno ascoltare le playlist ed i brani degli artisti preferiti, condividerli sui servizi supportati e con gli altri utenti, salvarli e tanto altro) ma anche alcune opzioni aggiuntive che renderanno l’app ideale per i dispositivi un po’ più datati.

Spotify Lite, arriva la versione più leggera e accessibile a tutti gli utenti

Spotify Lite è pensata per gli utenti che sono in possesso di uno smartphone un po’ più vecchiotto o comunque un sistema operativo non aggiornato all’ultima versione disponibile.

Leggi anche:  Xiaomi: addio problemi di batteria, arriva lo smartphone Android solare

L’app permette di tenere facilmente sotto controllo i dati di connessione e la memoria di archiviazione: non solo l’app pesa solamente 10 MB (contro i 100 della versione originale), ma permetterà anche di impostare un limite massimo di dati da utilizzare e di ricevere un avviso qualora quel limite dovesse essere raggiunto. In particolare, è possibile impostare un limite che rientri tra i 250 MB ed i 3 GB. Spotify Lite semplifica il controllo della cache, che può adesso essere rimosso con un solo tocco, e può essere utilizzata in modo indipendente dall’app principale.

Spotify, comunque, non è l’unico servizio che ha pensato di lanciare una versione leggera della propria app. Anche Facebook, Twitter, Instagram e Tinder hanno infatti rilasciato una versione leggera dei propri servizi.