L’imminente Galaxy A50 di Samsung ha rivelato di avere una robusta batteria da 4.000 mAh attraverso un nuovo report oggi. A quanto pare, il dispositivo includerà anche una fotocamera posteriore da 24 megapixel, anche se non sarà l’unica fotocamera sul retro.

La capacità della batteria è certamente adeguata, ma continua a mancare la cella da 5.000 mAh che dovremmo vedere all’interno del Galaxy M20. L’A50 sarà alimentato dal chipset Samsung Exynos 7 9610, che ha una CPU con quattro core Cortex-A73 e quattro A53. Il device avrà 4 GB di RAM, 64 o 128 GB di spazio di archiviazione e verrà eseguito Android 9 Pie dal primo giorno.

Samsung Galaxy A50 sarà rilasciato nella prima metà del 2019

Questo ci fa pensare che lo smartphone potrebbe non essere lanciato prima della famiglia Galaxy S10. Tradizionalmente i device di Samsung sono i primi ad essere spediti con una nuova versione di Android. L’update “scivola” poi verso le fasce intermedie della compagnia, e il Galaxy A50 sarà uno di questi. Dunque, è quasi certo che vedremo l’A50 nei negozi nella prima metà del 2019, ma una data precisa è più difficile da indovinare.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10 5G, gli utenti segnalano grandi problemi al 5G

Inoltre, il Galaxy A50 è probabilmente uno dei modelli della serie A che riceverà un sensore di impronte digitali sullo schermo. C’è anche una buona probabilità che l’A50 venga ricaricata in modalità wireless, perché nel 2019 Samsung vuole anche portare questa funzionalità anche ai suoi modelli non top di gamma.

Quindi è quasi sicuro che il Galaxy A50 uscirà nella prima metà del 2019, ma non entro un mese o due. Anche se una versione europea sembra logica, non possiamo ancora confermarla al 100%. Oltre al Galaxy A50, ci aspettiamo anche un Galaxy A30, di cui meno si conosce.

Samsung vuole che entrambe le tecnologie dei sensori raggiungano i suoi telefoni di fascia media. Detto questo, il sensore di impronte digitali sarà della varietà ottica e non ultrasonico come nella S10.