Samsung-Drone

In queste ore Samsung ha depositato un nuovo ed interessante brevetto. Il device in questione è un drone e dimostra come l’azienda coreana possa entrare in un nuovo mercato. Al momento non è chiaro se effettivamente l’azienda stia lavorando attivamente sul drone o se si tratta solo della volontà di proteggere la proprietà intellettuale.

Il brevetto è stato depositato presso gli uffici della US Patents & Trademark Office (anche abbreviato con USPTO). Si tratta a tutti gli effetti del primo produttore di smartphone che dimostra interesse per il mercato dei droni. Questa scelta potrebbe anche coincidere con la volontà di offrire accessori innovativi per i propri device Galaxy.

Il drone mostrato sul brevetto Samsung, presenta delle braccia reclinabili e una struttura componibile. Infatti ci sono due parti separate che una volta unite comporranno la struttura principale, sottolineando la volontà di facilitare il trasporto. Inoltre, sono presenti svariati sensori come giroscopio, barometro e bussola. Non mancano anche sensori ad ultrasuoni per rilevare ostacoli. Sono presenti anche sensori in grado di lavorare con la luce e nello spettro degli infrarossi probabilmente per l’atterraggio automatico.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Fold: la compagnia risponde in merito ai dispositivi danneggiati

Tutti questi sensori permetteranno una maggiore facilità di controllo del drone nelle fasi di volo. Non è da escludere il supporto all’Intelligenza Artificiale Bixby per attivare funzionalità avanzate di volo automatico. Infatti, nei piani di Samsung, è prevista la possibilità di integrazione completa con la smart home, rendendo possibile controllare il drone anche con le lavatrici e il frigorifero. Il controllo del drone avverrà certamente tramite smartphone, ma non è da escludere anche l’arrivo di un controller dedicato.