Il post Ferragosto rischia di essere molto amaro per tutti i clienti Wind. Occupati dalle vacanze, dal mare e dal relax in pochi se ne sono accorti, ma il provider da poco presentato i prossimi aumenti di prezzo per l’autunno. La compagnia modificherà contratti attivi con inedite tariffe per la telefonia fissa. In poche parole, sta per arrivare l’ennesima stangata sugli abbonati.

 

Wind, cosa cambia dall’inizio dell’autunno

Le variazioni unilaterali hanno lo scopo di mantenere alti i livelli di qualità del servizio e di adattarsi alle differenti condizioni del mercato. A rimetterci però saranno le tasche degli utenti.

Stando alle indiscrezioni il costo extra mensile sarà di 2,50 euro contro quelli che sono gli attuali costi di listino. Se si tiene presente la fatturazione bimestrale, il surplus previsto è di 5 euro ogni due mesi.

Leggi anche:  Wind, arriva la nuova promozione: 30 GB e minuti no limits a prezzo imbattibile

C’è ancora poca chiarezza rispetto a quelli che saranno gli utenti colpiti. Sino ad ora risultano nella lista tutti gli abbonati di rete fissa con piani attivi per la fibra ottica ed ADSL. Tutte le comunicazioni in merito, comunque, giungeranno solo con le prossime bollette.

Per gli utenti resta valido in ogni caso il diritto di recesso. La rescissione del contratto sarà a costo zero per chi non ha intenzione di adattarsi alle modifiche contrattuali.