Panasonic, in occasione del Mobile World Congress, annuncia il nuovo tablet fully rugged Toughpad FZ-M1 con tecnologia Thermal Imaging. Si tratta di un dispositivo molto interessante, caratterizzato da un display con diagonale da 7 pollici e sistema operativo Windows 10 Pro.

La caratteristica principale è la termocamera Lepton FLIR, in grado di catturare immagini termiche, collegandole ad altre applicazioni line-of-business e aggiungendo metadati – come ad esempio codici QR. Ovviamente, parliamo di un prodotto destinato ad essere utilizzato in ambito lavorativo.

La termocamera ha principalmente due opzioni software: Standard e Pro (licenza aggiuntiva), in virtù delle quali gli utenti possono rilevare punti ad alta o bassa temperatura, acquisire immagini o registrare video e aggiungere metadati alle immagini come i codici QR. La micro termocamera Lepton FLIR offre una risoluzione termica di 160×120 e ha un intervallo di rilevazione della temperatura che si estende da -20° a +400° C, con una precisione di più o meno 5 gradi.

Due le configurazioni disponibili per questo Panasonic Toughpad FZ-M1: Atom Core o Intel Core di sesta generazione. Ma non solo: il prodotto potrà essere configurato su richiesta con lettore di codici a barre, porta seriale, 4G e Smartcard. Essendo pensato per essere utilizzato in ambienti ostili, il tablet offre una resistenza alle cadute da un’altezza massima di 180 cm e certificazione IP65.

La soluzione Toughpad FZ-M1 Thermal Imaging di Panasonic sarà disponibile dalla fine di febbraio 2018. Nel corso dell’anno, la termocamera sarà disponibile come opzione su ulteriori prodotti della gamma.