download

Samsung ha recentemente destinato una consistente somma di danaro per svolgere studi e ricerche presso il Samsung Institute of Technology, in ambito tecnologico sul grafene.Questo conduttore, noto già da tempo al mondo e studiato non molti anni fa da un gruppo della IBM in merito alla produzione di transistor – gruppo che tra l’altro si è per questo guadagnato un nobel nel 2010 – è un metallo ricavato dalla grafite, che ha come proprietà principali la sua capacità di semiconduttore così come, e soprattutto, dal punto di vista fisico la grande flessibilità. Quest’ultima caratteristica fa pensare che la Samsung stia tramando qualcosa per quanto riguarda i dispositivi flessibili, di cui già da tempo tanto si parla.

Infatti, sappiamo che la ricerca è finalizzata alla velocizzazione della produzione del materiale in questione, pertanto è facile fare delle supposizioni.

Samsung afferma inoltre che “questa ricerca potrebbe rivoluzionare il mondo tecnologico grazie alla parziale o totale sostituzione del silicone al grafene, che rispetto al primo risulta più resistente e flessibile”.

Cosa ci aspettiamo da Samsung quindi, in merito a questa ricerca? Solo il tempo potrà dirlo. Per ora non possiamo che consigliarvi se interessati, di approfondire l’argomento. Infatti i risultati di questa ricerca verranno pubblicati sullo Science Magazine e sullo ScienceExpress.

[via]