Degli esperti dietetici appartenenti all’azienda statunitense Nutrisystem, hanno condotto una serie di ricerche sull’uso degli smartphone e simili durante i pasti da parte degli utenti americani. I risultati di questo studio, indicano che in media almeno un americano su tre non riesce a consumare un pasto senza utilizzare nel mentre il proprio dispositivo, che sia un cellulare, tablet o PC/TV.

In particolare, circa il 29% delle persone intervistate affermano di utilizzare lo smartphone ad ogni pasto mentre si consuma il cibo. Al contrario, sembra che appena il 17% degli intervistati pensa che sia inopportuno mischiare cibo e tecnologia, evitando quindi di disturbare il proprio pasto con i vari dispositivi portatili.  Le percentuali cambiano leggermente se si scende con l’età: infatti il 35% di coloro che hanno da 18 a 25 anni, confessano di non riuscire a non usare il proprio cellulare durante i pasti.

Inoltre, secondo i risultati ottenuti, quasi 3 americani su 4 sono abituati a mangiare davanti allo schermo della televisione, sia in compagnia che da soli. Se da un lato questa dipendenza sembra non affliggere negativamente l’umore degli intervistati, secondo i quali guardare la televisione risulta essere più piacevole che conversare con amici o parenti, sembra invece che quasi un terzo di loro non crede a quanto velocemente abbiano consumato il loro cibo. Questo scarso interesse è emerso specialmente quando viene posta loro la domanda “Cosa hai mangiato l’altro giorno a pranzo?”. Sebbene possa sembrare una domanda banale, la maggior parte di loro non riusciva a ricordare cosa avesse effettivamente mangiato, visto che erano troppo presi dalla televisione.

Leggi anche:  Huawei, comparsi altri due nuovi smartphone su TENAA con foto e specifiche

Smartphone a tavola, è sbagliato per molti aspetti

Questa particolare situazione, spesso porta anche ad ingerire quantità di cibo oltre al necessario, o meglio, a non raggiungere la sensazione di sazietà, portando quindi a mangiare fino al limite. Poco meno della metà ha ammesso di non avere idea di quale sia una porzione ideale, rispondendo appunto di mangiare fino a quando non si arriva al limite. Non è una novità che in media il pasto americano è più grande del 50% delle dimensioni raccomandate. È emerso addirittura che una buona percentuale preferirebbe imparare una nuova lingua anziché imparare a dosare meglio il cibo, e un americano su due, secondo gli studi, trova arduo controllare periodicamente quanto mangia. Come diretta conseguenza, c’è per esempio un notevole rischio di ingrassare dovuto a tutto il cibo che non si è riusciti a smaltire.

Oltre ad una questione di salute, è noto come spesso e volentieri risulti un’abitudine sgradevole quella di usare il telefono a tavola, specialmente se ci si trova in compagnia di amici o familiari. In conclusione, è sempre meglio evitare di portare con sé i propri dispositivi tecnologici a tavola, sia per una questione di educazione che di salute