Google Maps

Google Maps è probabilmente l’applicazione più popolare del panorama facente riferimento al colosso di Mountain View. Entrata sul mercato come semplice piattaforma di stampo geografico, BigG ha rimodulato Maps facendola diventare dapprima una app di navigazione di primo livello e successivamente un servizio a 360 gradi nel mondo della mobilità con informazioni sul trasporto pubblico e con la possibilità di prenotare servizi come corse Uber o Taxi.

La forza sempre maggiore di Maps ha fatto riflettere molto in casa Google tanto che ora la società californiana sta pensando seriamente ad un cambiamento di politica. L’idea di BigG sarebbe quella di monetizzare il più possibile grazie al grande utilizzo da parte degli utenti. Come? Ovviamente con le classiche e sempre presenti pubblicità.

La pubblicità su Google Maps avrebbe però caratteristiche diverse rispetto a quella che troviamo solitamente su internet o su social come Facebook ed Instagram. Gli annunci sarebbero infatti strettamente legati al lavoro del servizio.

Come noto, Google negli ultimi mesi ha aperto ai privati l’opportunità di una collaborazione su Maps. Proprio ai privati si rivolge il colosso, dando a questi la possibilità di sponsorizzare la propria attività dietro un compenso monetario. Ad esempio, i gestori di un ristorante, pagando, potrebbero estendere il loro bacino di utenza in modo che persone geolocalizzate in zone limitrofe possano conoscere con maggior efficacia il servizio offerto.

Questa novità comunque dovrebbe arrivare non prima di un periodo di sviluppo. Per ora Google Maps dovrebbe restare così come lo conosciamo, ma in futuro le cose sono destinate a cambiare.