Samsung Galaxy A5 (2017)
Samsung Galaxy A5 (2017), la nostra recensione

Samsung Galaxy A5 (2017) è il nuovissimo smartphone middle level (fascia media di mercato) del gruppo sud-coreano. Pubblicizzato più volte in pompa magna dall’azienda nel corso degli ultimi mesi, il dispositivo offre interessanti caratteristiche tecniche, ottime prestazioni ed un design da urlo, unico nel suo genere.

Samsung Galaxy A5 (2017), Unboxing

Samsung Galaxy A5 (2017)

Il packing del terminale è quello tradizionale Samsung: semplice, pulito ed elegante; bianco con scritta grigio scuro in rilievo nella parte anteriore. Al suo interno, oltre allo smartphone, sono presenti:

  • Caricatore a muro/USB per la ricarica veloce;
  • Cavetto USB to USB Type-C 1.0;
  • Adattatore micro-USB to USB Type-C 1.0 da viaggio;
  • Cuffie in-ear standard Samsung;
  • Manualistica di base e garanzia.

Materiali e design

Samsung Galaxy A5 (2017) presenta dimensioni ideali per uno smartphone di ultima generazioni con uno splendido ed ampio display da 5,2 pollici. Le sue dimensioni specifiche sono di 146.1 x 71.4 x 7.9 mm ed il suo peso è pari a 157 grammi. L’utilizzo quotidiano è risultato quasi perfetto, grazie alle sue dimensioni contenute e soprattutto al suo peso leggermente inferiore rispetto ai restati competitors. Da segnalare, la possibilità di svolgere quasi tutte le attività giornaliere con l’utilizzo di una sola mano.

materiali costruttivi, invece, sono di assoluto pregio e, complessivamente, il terminale da l’idea di una cura maniacale al dettaglio ed alla progettazione. Nella parte posteriore troviamo una scocca di plastica nera (nel nostro caso, Black Sky) ed in quella anteriore un resistente vetro Corning Gorilla Glass di quarta generazione. Il design è veramente innovativo e si distanzia anni luce dagli altri smartphone in commercio (fatta eccezione per alcuni dispositivi Samsung che riprendono le stesse linee). Particolarmente apprezzata da chi ci è stato intorno nel periodo di prova, l’estetica di questo terminale sembra quasi realizzata per un nuovo film di James Bond. Il grip, infine, è risultato eccellente ed adeguato in ogni occasione.

Hardware

Samsung Galaxy A5 (2017)

Sebbene rispetto alla concorrenza le caratteristiche tecniche del dispositivo siano offerte ad un prezzo maggiore, le prestazioni complessive di questo Samsung Galaxy A5 (2017) sono a dir poco strabilianti. Nello specifico, il device è stato in grado di sopportare ogni nostra attività durante tutto il corso della giornata e nelle due settimane continuative e stressanti di test. Lodevole, pertanto, l’ottimizzazione hardware/software e la tradizionale semplicità d’uso dell’interfaccia utente proprietaria Samsung (Touchwiz). Inoltre, rispetto al solito, il gruppo asiatico sembra aver diminuito la presenza di bloatware all’interno del suo prodotto. Le restanti specifiche tecniche sono le seguenti:

  • Processore Cortex-A53 octa-core Exynos 7880 da 1.9 GHz, estremamente potente e performante. Una CPU ideale per l’utilizzo quotidiano o lavorativo, capace di donare performance equilibrate e di non scaldare;
  • GPU Mali-T830MP3. Anche nel settore video-ludico il dispositivo si comporta egregiamente e soddisfa alla perfezione le esigenze dei gamer di medio livello;
  • Memoria RAM da 3 GB. L’ottimizzazione hardware/software, coadiuvata dalla capacità della memoria RAM, garantiscono prestazioni top e nessun rallentamento riscontrato;
  • Memoria interna da 32 GB, espandibile mediante scheda micro-sd fino a 256 GB;
  • Batteria non removibile da 3000 mAh. Eccellente l’autonomia complessiva del dispositivo, in grado di raggiungere sera con un utilizzo intensivo. Con un utilizzo quotidiano, invece, è possibile perfino raggiungere il giorno e mezzo di autonomia. Inoltre, è da segnalare la presenza della ricarica veloce completa (da 0 a 100%) in circa un’ora e mezza;
  • L’alloggio previsto per l’operatore di rete (dual-SIM) è nano-SIM;
  • 4G-LTE Cat. 6 (Velocità di download: 300 Mbps – Velocità di upload: 50 Mbps) molto veloce e con una buona copertura in generale;
  • Bluetooth versione v4.2;
  • A-GPS capace di cogliere il segnale in maniera quasi istantanea;
  • Accelerometro, giroscopio, barometro e bussola;
  • Pessimo sensore di impronte digitali anteriore, in grado di sbloccare il device 4/5 volte su 10;
  • Sensori di luminosità e prossimità perfetti in ogni circostanza.

Interfaccia

Il sistema operativo pre-installato è Android 6.0.1 Marshmallow che con ogni buona probabilità riceverà a breve l’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat. L’interfaccia grafica è estremamente semplice ed intuitiva grazie alla UI proprietaria “Touchwiz“, estremamente gradevole alla vista.

DisplaySamsung Galaxy A5 (2017)

Samsung Galaxy A5 (2017) è dotato anche di uno splendido display con tecnologia Super Amoled Full HD da 5.2 pollici e con una risoluzione piuttosto elevata di 424 ppi. Come molti dispositivi di fascia, inoltre, è presente la curvatura 2.5D, capace di impreziosire ulteriormente il device. I colori del pannello rispecchiamo, nella stragrande maggioranza dei casi, la realtà e sono in grado di garantire neri molto profondi e bianchi adeguati. Ottima la reattività del sensore di luminosità, che riesce ad interagire alla perfezione con l’ambiente circostante. Presenza della funzionalità “display always-on” (display sempre attivo), che grazie al pannello super-AMOLED risulta utilissima (ricordiamo, infatti, che questa tecnologia differisce da quella IPS essenzialmente per la possibilità di “spegnere” i pixel in caso di neri, evitando aloni e strascichi luminosi).

Fotocamera e multimedia

Il comparto fotografico e multimediale è ampiamente al di sopra della fascia di prezzo in cui si viene a posizionare il dispositivo. La fotocamera posteriore è dotata di un ottimo sensore da 16 MP, con apertura focale f/1.9, autofocus e flash-led. Ottima la qualità complessiva degli scatti (specialmente di giorno), sicuramente di gran lunga superiore alla restante concorrenza. Leggermente sottotono gli scatti in notturna, che comunque si difendono bene rispetto ai restanti competitors. I video vengono registrati in Full HD a 30 fps, con una qualità soddisfacente. La fotocamera anteriore, invece, è da 16 MP e permette anch’essa la registrazione di filmati in Full HD a 30 fps. Ottimi i selfie scattati con questo sensore, nuovamente superiori allo standard qualitativo della fascia di prezzo considerata. Tuttavia, avremmo preferito una minore risoluzioni in termini di pixel e la presenza dell’autofocus, invece, grande assente.

Audio, browser e messaggistica

L’audio di Samsung Galaxy A5 (2017) è ottimo e la cassa per la sua emissione è posizionata in una zona strategica per impedire di coprirla con le dita (nel lato destro superiore). Eccellente la qualità dell’audio in cuffia, così come durante le chiamate senza vivavoce. Browser stock Chrome molto reattivo e capace di caricare i contenuti con una velocità elevata. App di messaggistica ispirata al material design, facile, veloce ed intuitiva.

Conclusioni

Samsung Galaxy A5 (2017) è senza ombra di dubbio il miglior smartphone della fascia media di mercato, quasi a pari merito con un altro ottimo dispositivo testato di recente: Asus Zenfone 3. Il terminale ha saputo stupirci per prestazioni e design, tuttavia, ci ha deluso a causa del suo prezzo di listino un po’ troppo elevato (429 euro). In ogni caso, in rete è già possibile acquistarlo a cifre inferiori alle 300 euro, migliorando di gran lunga la convenienza ed il rapporto qualità/prezzo. Per le ragioni appena enunciate, quindi, consigliamo vivamente l’acquisto a tutti coloro che vogliono godere di un terminale di pregio, bello esteticamente, con ottime prestazioni, però, senza spendere le cifre folli previste per un qualunque top di gamma.

 

Samsung Galaxy A5 (2017)

Samsung Galaxy A5 (2017)
8.1

Materiali e design

10/10

    Hardware e software

    8/10

      Fotocamera

      9/10

        Batteria

        8/10

          Prezzo

          7/10

            Pro

            • Design da urlo
            • Funzione eliminazione luce-blu
            • Batteria
            • Filtro chiamate spam Hiya

            Contro

            • Sensore di impronte digitali
            • Prezzo