Andromeda

Ci risiamo. Google casca ancora una volta nello stesso errore. Motivo? Ovviamente una pubblicità andata molto a male sul suo dispositivo “Home”. I clienti americani che dispongono del device per il controllo demotico della casa nelle scorse giornate hanno notato la presenza di uno spot molto occulto tra le frasi pronunciate dall’intelligenza artificiale che si cela dietro il dispositivo.

Alla semplice domanda “Come sarà la giornata oggi?” fatta da un utente, Google ha risposto con le semplici informazioni del caso, aggiungendo però un chiaro riferimento al film “La Bella e la Bestia” presente nelle sale di tutto il mondo. Secondo gli utenti, BigG starebbe infatti spingendo i suoi clienti a recarsi al cinema per guardare il nuovo colossal della Disney.

Alcuni video, molto popolari in rete, stanno mostrando questo strano comportamento. In particolar modo gira con grande risalto questa frase pronunciata dall’assistente vocale:

“La temperatura è di -6° ed è soleggiato, con temperatura massima di 2°. Per andare al lavoro impiegherai 39 minuti con i mezzi pubblici. A proposito, il film di Disney la Bella e la Bestia è nei cinema da oggi. In questa storia Belle è l’inventore invece di Maurice. A parer mio sembra più reale del solito. Per qualche altra informazione divertente sul film chiedimi di Belle. Buona giornata!”

Su Twitter una grande massa di proteste è emersa dopo questi avvenimenti. In totale si sono contati più di 11mila tweet inerenti l’argomento. La risposta di Google non si è fatta attendere anche se, invece di smorzare i toni, la società californiana ha alimentato ancor di più la polemica: “La bellezza dei nostri assistenti vocali è quella di offrire oltre alle classiche informazioni anche qualche spazio per i nostri ospiti. Ovviamente quello non voleva essere un spot”.

La situazione si è risolta nel giro di poche ore con il ritiro della pubblicità infelice e con una retromarcia – questa volta totale – da parte di BigG, rea di aver fatto un’altra cappellata.