Android Wear 2.0
Android Wear 2.0 dovrebbe fare il suo ingresso in scena a partire dal prossimo anno

Attraverso un’operazione portata avanti sotto traccia, Google ha annunciato l’acquisizione di Cronologics, una start-up operante nel settore wearable. Si tratta di una mossa nella logica di dare una nuova spinta ad Android Wear, il cui sviluppo si è arrestato negli ultimi mesi. Scopriamo insieme tutti i dettagli a riguardo.

Cronologics è stata fondata appena due anni fa proprio da ex dipendenti del colosso di Mountain View. Ha sempre operato nel settore dei wearable, realizzando un solo smartwatch con a bordo Android Wear, chiamato Cronologics CoWatch. La particolarità di questo prodotto, al di la delle caratteristiche tecniche (display da 1.4 pollici Super AMOLED 400 x 400, 1GB di RAM, 8GB di storage interno), è stata quella di poter dialogare ed interfacciarsi con l’assistente vocale Amazon Alexa.

Ed è proprio questa peculiarità la “chiave di volta” per comprendere le ragioni che hanno spinto Google ad acquisire Cronologics. Sembra infatti che, nei piani di sviluppo di Android Wear, ci sia quello di integrare un potente assistente vocale, in grado di rivoluzionare completamente l’interazione dell’utente con i wearable.

Si tratta di un progetto estremamente ambizioso, ma che probabilmente è essenziale per la sopravvivenza di Android Wear che, dopo le ottime premesse delle prime release, si è un pò perso per strada, complice anche la stagnazione del mercato smartwatch.

In vista del 2017, aspettiamoci dunque novità interessanti legate ad Android Wear. Non è escluso che Big G possa mostrare qualcosa di nuovo già in occasione del Mobile World Congress. Staremo a vedere, nella speranza che il settore smartwatch possa finalmente decollare.