Alfa Romeo, Giulia, Stelvio, Tonale 4

A partire da queste ore, in tutti gli showroom italiani di Alfa Romeo sarà possibile scoprire le Nuove Giulia e Stelvio. Il model year 2023 delle due vetture del Biscione incarnano una chiara evoluzione in termini di stile e tecnologia dei due pluripremiati modelli del Marchio.

Alfa Romeo definisce le due vetture come un’autentica “opera d’arte in movimento” con linee pensate e sviluppate per durare negli anni. Tuttavia, le le Nuove Giulia e Stelvio guardano al futuro e alla continuità, con novità prese in prestito direttamente da Tonale.

Come dichiarato da Raffaele Russo, Country Manager di Alfa Romeo in Italia: Le Nuove Giulia e Stelvio sono espressione della bellezza del Design italiano, distintamente Alfa Romeo, che ora viene resa ancora più seducente e contemporanea, grazie al nuovo frontale che crea un chiaro e forte family feeling con Tonale. Sono certo che il nuovo sguardo accattivante e le tante evoluzioni tecnologiche esalteranno l’interesse verso queste due “creazioni meccaniche”, sempre più amate dagli appassionati del Brand”.

 

Alfa Romeo lancia le Nuove Giulia e Stelvio, i model year 2023  introducono piccoli cambiamenti per migliorare l’esperienza di guida e di bordo

Il primo e più evidente cambiamento riguarda i gruppi ottici anteriori e da una rivisitazione contemporanea del famoso “Trilobo”. Sulle nuove Giulia e Stelvio, debutta la configurazione dei fari “3+3” che integra i fari Full-LED Adaptive Matrix. Questa scelta è stata fatta proprio per creare un legame con il frontale di Tonale oltre che per rendere omaggio alla storia del Brand.

Infatti, i designer hanno voluto richiamare un rinomato stilema introdotto dalle iconiche Alfa Romeo SZ Zagato e il concept Alfa Romeo Proteo. Anche le griglie anteriori dove è posizionato il logo e quelle inferiori per le prese d’aria presentano oggi un inedito trattamento delle superfici.

La tecnologia di bordo è un altro elemento in cui le Nuove Giulia e Stelvio si sono evolute. L’obiettivo era quello di rendere la guida sempre confortevole, ma permettere anche di essere sempre connessi. Il quadro strumenti, pur mantenendo lo storico design “a cannocchiale”, può vantare un nuovo schermo TFT da 12,3” che permette di visualizzare tutte le informazioni sulla vettura.

Dal punto di vista dell’infotainment, entrambe le vetture sono equipaggiate con un’interfaccia HMI (Human Machine Interface). Questa scelta permette di avere un’interfaccia sempre fluida e intuitiva per comandare tutte le funzionalità di bordo tra cui anche “Alfa Connect Services”, i servizi connessi del Brand.

Inoltre, anche sulle Nuove Giulia e Stelvio è disponibile la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token). Dopo l’esordio su Tonale, la tecnologia si basa sul concetto di “blockchain card” è disponibile per tutta la gamma. In questo modo, sarà possibile creare un registro digitale secretato e non modificabile sul quale vengono riportate le principali informazioni di ogni vettura.

Gli allestimenti disponibili per le Nuove Giulia e Stelvio sono pensate per venire incontro alle esigenze dei clienti. È possibile scegliere tra le: Super, Sprint, Ti e Veloce con motorizzazioni Turbo Diesel da 160 CV a trazione posteriore, Turbo Benzina da 280 CV e Turbo Diesel da 210 CV a trazione integrale Q4.

 

Articolo precedenteRecensione accessori Lenovo Go: come creare una workstation portatile
Articolo successivoOnePlus 11, una nuova certificazione conferma il lancio imminente
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger