airbnbAirbnb sta per cambiare le carte in tavola, complice anche l’allentamento della pandemia. L’app per prenotare le proprie vacanze ha deciso di aggiornarsi alla versione 22.10.03 ed è già disponibile sull’App Store e sul Google Play Store (qui potrebbero esserci dei leggeri ritardi dovuti al roll out in corso). Novità già disponibili anche per la versione web.

Semplificare la ricerca e aiutare l’utente a trovare più facilmente ciò di cui ha bisogno è l’obiettivo principale di Airbnb. Ci sono nuove categorie da poter esaminare, insieme ai Soggiorni Collegati per suddividere il nostro viaggio tra due case diverse. Infine, c’è AirCover, la copertura assicurativa gratuita per il soggiorno.

 

 

Airbnb: “il più grande cambiamento di questo decennio”

La piattaforma, già esistente da 10 anni, ha effettuato il più grande cambiamento sino ad oggi. Brian Chesky, CEO e co-fondatore, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“Il modo di viaggiare delle persone è cambiato per sempre. Per questo motivo stiamo presentando il più grande cambiamento di Airbnb di questo decennio. In primo luogo, le persone sono più flessibili su dove vivono e lavorano, quindi abbiamo progettato una nuova modalità di ricerca attraverso le Categorie Airbnb. Secondo, le persone fanno viaggi più lunghi, quindi abbiamo creato i Soggiorni Collegati per offrire più opzioni e dividere il viaggio tra due case. Terzo, stiamo introducendo AirCover per gli ospiti, garantendo la sicurezza di prenotare in tranquillità, sapendo che Airbnb è al tuo fianco”.

Una delle novità è la modalità di ricerca per categoria di alloggio, la quale consente agli utenti di poter conoscere soluzioni non accessibili facilmente prima. Le categorie disponibili sono in tutto 56 e prendono in considerazione diversi stili di case (B&B, Design, Fattorie, Dimore storiche, Case sull’albero etc.), località (Fronte mare, In campagna, Vigneti, …)  e attività (Sulle piste, Camping, Golf, Sci, Surf). Tutto questo lavoro è stato fatto dall’azienda tramite il machine learning, che ha valutato eccezionalmente vari parametri (recensioni, dati, foto ecc) per catalogare le case.

Un’altra novità sono i Soggiorni Collegati. Essendo che molte persone viaggiando per più tempo, questa funzione è utile per dividere il viaggio, ad esempio, in due case. Se cerchiamo una determinata destinazione, Soggiorni Collegati appare nei risultati direttamente, mentre sulla mappa c’è una linea animata che mostra la distanza. Successivamente, verrete guidati step-by-step verso la prenotazione.

 

L’assicurazione gratuita è la ciliegina sulla torta

Inoltre, c’è anche la protezione assicurativa AirCover, la quale prevede:

  • garanzia di prenotazione: se l’host deve cancellare la prenotazione entro 30 giorni dal check-in, Airbnb troverà una sistemazione analoga o migliore o, in alternativa, verrà rimborsata la spesa.
  • garanzia di check-in: se non si può effettuare il check-in, Airbnb proporrà una casa alternativa simile o migliore o, in alternativa, avverrà il rimborso.
  • garanzia di conformità: se la casa non corrisponde a quella vista in fase di prenotazione sul sito (ad esempio ha meno stanze di quelle indicate) o se ci sono malfunzionamenti che non possono essere sistemati, Airbnb provvederà a trovare una sistemazione simile o migliore. Come sempre, l’alternativa è il rimborso.
  • supporto sicurezza 24/24: in caso non ci si senta al sicuro, c’è il servizio di agenti di sicurezza disponibile giorno e notte (accessibile da app e sito).
VIAHDBlog
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.