WhatsApp: adesso fare la spia è più semplice con il nuovo trucco gratuito

Il ritorno dell’emergenza Covid coincide con il ritorno delle grandi comunicazioni fasulle e delle fake news su WhatsApp. Nel corso di questi ultimi mesi caratterizzati dalla pandemia, la piattaforma di messaggistica istantanea è stata invasa da gruppi o catene che propagandavano false notizie sul virus e sui suoi sintomi. Con l’arrivo dei vaccini, le fake news hanno caratterizzato anche la campagna di immunizzazione.

 

WhatsApp, le nuove fake news tra varianti e vaccini

Anche se la campagna di vaccinazione in Italia sta procedendo con buon ritmo, ora anche con le terze dosi, le fake news di WhatsApp continuano ad essere una minaccia per la salute pubblica. Le notizie finte riguardano perlopiù il siero di Pfizer. Al fine di ottenere l’attenzione dei lettori, i malintenzionati della rete prospettano la mancata compatibilità del vaccino con la variante Delta o anche la presenza di effetti collaterali gravi da consumarsi nel lungo periodo.

In numerose occasioni, virologi ed in generale la comunità scientifica hanno garantito contro questo fake news di WhatsApp. Ancora nelle ultime settimane su riviste prestigiose del settore medico, come New England Journal of Medicine Lancet, si è accreditata la validità di Pfizer con la variante Delta oltre che la quasi assenza di effetti collaterali per il siero.

Le fake news di WhatsApp, da alcuni giorni, riguardano anche la variante Omicron, dopo l’isolamento dei primi ceppi in Sudafrica. Sulla compatibilità tra gli attuali vaccini ed Omicron, la comunità scientifica ancora non si è pronunciata. Tutte le notizie condivise su gruppi e catene di WhatsApp devono però essere, al tempo stesso, lette con molta attenzione.