Apple GlassIn questo periodo colossi come Microsoft e Meta stanno palesando il loro interesse nei confronti della realtà aumentata e mista tramite la presentazione di Mesh e del Metaverso di casa Zuckerberg. Due “realtà” innovative nelle quali gli utenti potranno incontrarsi in maniera quanto più concreta possibile grazie all’impiego di appositi visori e il ricorso ad ologrammi e avatar 3D. Un tal contesto potrebbe indurre Apple a partecipare alla sfida accelerando i tempi di realizzazione di uno dei dispositivi più discussi di sempre: gli Apple Glass.

 Apple Glass: emerge un nuovo brevetto!

 

Ming-Chi Kuo aveva affermato nei mesi scorsi che, entro il 2021, Apple avrebbe rilasciato un visore per la realtà virtuale che avrebbe soltanto preceduto l’arrivo dei veri e propri Apple Glass e di una serie di dispositivi dedicati alla realtà mista che avrebbero raggiunto l’apice con la comparsa di particolari lenti a contatto.

La previsione non si è rivelata esatta ma non mancano prove attendibili circa l’impegno riposto da Apple nei confronti dei suoi smartglass. Un recente brevetto, infatti, ha svelato una delle particolarità del dispositivo, che potrebbe apparire senza schermo e in grado di proiettare le immagini direttamente sulla retina dell’utente che lo indossa. Il ricorso a una tale tecnologia permetterebbe al colosso di Cupertino di fare a meno di un display e di evitare malessere negli utenti che, indossando gli Apple Glass, potrebbe riscontrare nausea e mal di testa. 

Quanto brevettato dal colosso resta da prendere con le pinze. Apple potrebbe realizzare un dispositivo del tutto differente da quanto riferito dalle indiscrezioni!