bnl-attenzione-sms-truffa-denunciati-da-adiconsum

Oggigiorno è bene tenere aperti gli occhi soprattutto in merito alle truffe online. Sempre più pericolose e spietate, puntano a colpire i poveri ignari che hanno attivo un servizio Home Banking con il loro Istituto di Credito. È questo il caso di uno particolarmente noto. Infatti, continuano gli SMS truffa ai danni dei clienti BNL. Denunciati da Adiconsum, hanno l’obbiettivo di svuotare il conto corrente della vittima.

 

BNL: clienti sotto attacco hacker per un SMS truffa

Sono sotto attacco hacker i clienti della nota banca BNL per un SMS truffa. Dopo il vademecum contro il phishing realizzato da Altroconsumo, ecco la denuncia di Adiconsum contro lo smishing.

Con smishing si intende un SMS che sembra essere stato inviato proprio dalla banca nella quale il cliente ha attivo un conto corrente e i suoi servizi online. Come nel caso in oggetto con BNL, il contenuto spinge l’utente a cliccare su un link.

Attenzione però, perché la pagina alla quale sarà reindirizzata la vittima è stata creata per rubare la sua identità. In sostanza il format, che sembra essere realizzato da BNL, altro non è che un clone grazie al quale hacker esperti riusciranno a svuotare il conto corrente del povero malcapitato.

Ecco il testo dell’SMS incriminato che per il destinatario sembra provenire proprio dalla famosa banca BNL:

Gentile cliente, per continuare ad accedere alle app è necessario aggiornare i dati al seguente link […]”.

Cosa è necessario fare e non fare quando ci si trova di fronte a un messaggio del genere? Applicare alcuni semplici, ma pratici consigli salverà i risparmi di una vita. Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere per non cadere vittima di queste truffe online.

 

I consigli di Adiconsum contro le truffe online

Il suggerimento è quindi quello di non cliccare mai sui link e di non fornire dati sensibili per non rischiare di subire il furto di identità“. È questo il primo dei consigli che Adiconsum raccomanda sempre ai consumatori che si affidano all’associazione. E nel caso di BNL e del messaggio fraudolento calza a pennello.

Meglio spendere qualche minuto a chiamare il proprio consulente o il servizio clienti di BNL piuttosto che ritrovarsi con il conto corrente a zero. Inoltre, per combattere questi tipi di frodi è necessario fare un’altra cosa consigliata da Adiconsum:

La composizione del link, non ha alcuna attinenza con la BNL pertanto non appena si riceverà SMS, Adiconsum invita i consumatori a segnalare online alla Polizia Postale e a comunicarlo alla Banca“.