tesla-incidente-autopilota-scontro

La tecnologia dietro alle auto dotate di guida autonoma è ancora acerba sotto multi punti di vista. Tesla, sostanzialmente il leader mondiale in questo settore, perlomeno anche solo a livello di marketing, deve fare i conti ancora con molti problemi. Per esempio, neanche un paio di giorni fa c’è stato un altro incidente che ha coinvolto proprio un veicolo del suddetto marchio.

L’auto di Tesla era in modalità autopilota e i sensori fuori bordo non hanno notato la presenza di un auto della polizia ferma nella corsia di emergenza della Highway Patrol in Florida. La vettura ha tamponato l’altra e per un pelo non ha anche investito il poliziotto che era sceso per soccorrere un’altra persona che aveva avuto problemi in precedenza.

 

Tesla: un altro incidente dell’autopilota

Una situazione già vista diverse volta, soprattutto con queste modalità. L’incidente causato dall’auto di Tesla è avvenuto poco prima delle 5 di mattina quindi con una luminosità alquanto ridotta. In aggiunta, l’auto della polizia dello stato della Florida è caratterizzata da un colore scuro. La combinazione ha reso impossibile ai sensori di leggere correttamente la presenza di un ostacolo sulla strada, o comunque sulla corsia vicina.

Questo è un’altra prova del fatto che la tecnologia dietro a Tesla e le auto con tecnologia di guida autonoma non sono attualmente pronte per ogni scenario possibile. Come detto, non è il primo incidente del genere è quasi sicuramente non sarà neanche l’ultimo. L’unico aspetto positivo è che per fortuna non ci sono state ferite o vittime anche se questo parziale successo non è da attribuire a meriti della vettura.