ryanair-aiuto-a-boeing-ordina-75-737-max-ma-cambia-nome

Ryanair crede in Boeing e vola in suo soccorso ordinando altri 75 Boeing 737 Max. L’azienda produttrice però deve cambiare il nome al modello. Ecco la singolare clausola di Ryanair che crede in quel veivolo, ma non vuole ripercussioni sulla psicologia dei clienti che potrebbero evitare la compagnia visti i precedenti incidenti dell’aereo in oggetto. Ecco tutti i dettagli.

 

Ryanair ci crede e porta a quota 210 i Boeing 737 Max

Ulteriore conferma di Ryanair per altri 75 aerei che porta a quota 210 i Boeing 737 Max ordinati al colosso statunitense. La compagnia aerea low cost ci crede e si è fatta protagonista della rinascita di questo modello non proprio fortunato.

Noi crediamo in questo aereo: è più economico, più silenzioso, comodo e consuma meno“, ha dichiarato Michael O’Leary, amministratore delegato di Ryanair. La cosa singolare è che per poter consegnare i modelli in ordine, Boeing ha dovuto modificare il nome in “737 8200 Gamecharger” così da evitare qualsiasi associazione ai due incidenti dove persero la vita numerose persone.

 

Tanta fiducia e una promessa di ripartenza

Grazie alla scelta di Ryanair, il titolo di Boeing è già cresciuto del 5% al momento dell’annuncio e si presume continuerà con un trend, seppur altalenante, in ascesa. Anche perché bisogna dire che tutte le certificazioni e le prove, che quel modello ha dovuto superare, serviranno a regalare maggiore sicurezza ai prossimi passeggeri, non trovate?

Inoltre, Ryanair grazie al Boeing 737 ribattezzato, potrà risparmiare notevolmente sui costi carburante e trasportare, a tratta, ancora più passeggeri. Oltre al fatto che questo è un modello molto versatile che si può utilizzare anche nelle tratte medio-lunghe.

Ma c’è di più. Scopriamolo dalla viva voce di O’Leary: “Il consiglio di amministrazione di Ryanair e il personale sono fiduciosi che i nostri clienti adoreranno questi nuovi aerei. I passeggeri ne apprezzeranno i nuovi interni, lo spazio per le gambe più ampio, il minor consumo di carburante e la silenziosità. E, soprattutto, i nostri clienti adoreranno le tariffe più basse che questi aeromobili consentiranno a Ryanair di offrire a partire dal 2021 e per il prossimo decennio, poiché Ryanair guida la ripresa delle industrie dell’aviazione e del turismo in Europa“.

FONTERepubblica.it