Qualcomm, Snapdragon 888, 5G, SoC, MWC 2021

Il Mobile World Congress 2021 (MWC 2021) si preannuncia come uno degli eventi tecnologici più importanti dell’anno. Dopo che la precedente edizione è stata cancellata a causa della pandemia, le speranze degli organizzatori erano tutte rivolte all’evento di quest’anno.

GSMA, l’ente che cura la realizzazione dell’evento, sta facendo di tutto per permettere alle aziende e alla gente di partecipare liberamente alla fiera. Tuttavia, sembra che anche il MWC 2021 sia già afflitto da alcuni problemi

La data è stata posticipata al periodo compreso tra il 28 giugno e il primo luglio per poter contare sul calo fisiologico dei contagi. Solitamente la fiera si tiene tra febbraio e marzo ma è stato scelto un periodo meno critico. Inoltre, sono già state stanziate tutte le misure sanitarie necessarie per garantire la sicurezza dei partecipanti, ma a quanto pare non è bastato.

 

Molte aziende stanno scegliendo di partecipare al MWC 2021 in forma virtuale

Brand del calibro di Ericsson, Google, Sony Mobile e Nokia hanno annunciato che non saranno presenti al MWC 2021 fisicamente. Queste aziende hanno scelto di partecipare esclusivamente online. Nelle scorse ore, si sono aggiunte anche Samsung Electronics e Lenovo con un comunicato stampa.

In queste ore, è arrivato l’annuncio che Qualcomm ha deciso di non partecipare in presenza, preferendo un evento virtuale. Nella nota rilasciata dall’azienda si può leggere: “Apprezziamo le misure di sicurezza messe in atto da GSMA per il MWC 2021 ma, per tutelare i nostri dipendenti e clienti, abbiamo deciso di partecipare in forma online quest’anno“.

Qualcomm continua confermando che Cristiano Amon, presidente dell’azienda, sarà presente al keynote che si terrà il 28 giugno. Durante la presentazione verranno mostrate le novità sull’ecosistema del chipmaker e ci sarà anche una dimostrazione sul 5G.