condono-fiscale

Nel corso dell’ultimo anno, la pandemia di Covid-19 ha messo in ginocchio il nostro Paese, rendendo ogni singolo giorno un vero e proprio incubo per ognuno di noi. A causa delle molteplici chiusure imposte dai vari DPCM che si sono susseguiti nel tempo, centinaia di migliaia di consumatori Italiani si sono trovati da un giorno all’altro senza lavoro e, nel caso di imprenditori e piccoli negozianti, questi ultimi sono stati persino costretti a interrompere bruscamente le proprie attività. Pertanto, dunque, migliaia di famiglie si sono trovate ad affrontare uno dei periodi più difficili di sempre.

Tuttavia, come abbiamo potuto riscontrare nel corso delle settimane ormai trascorse, l’inizio del 2021 si è rivelato decisamente migliore. Al fine di risanare l’attuale situazione economica del paese ed aiutare i cittadini maggiormente in difficoltà, di recente sono stati approvati diversi bonus ed incentivi il cui unico scopo è quello di alleggerire le spese mensili e quotidiane. Tra le varie proposte presentate nel corso del 2020, rientra anche il tanto discusso Condono Fiscale, il quale punta a ristabilire, almeno in parte, una corretta pace fiscale. Scopriamo di seguito tutti i dettagli.

Condono Tasse: arriva l’addio alle cartelle esattoriali

Come accennato precedentemente, nel corso degli ultimi mesi è stato approvato il tanto atteso Condono Tasse. Quest’ultimo, appoggiato fortemente dall’Agenzia delle Entrate stessa, ha lo scopo di offrire un sostegno finanziario ad oltre 2 milioni di famiglie, garantendo inoltre delle importanti semplificazioni nell’ambito delle pratiche bloccate.

Secondo quanto descritto nel documento ufficiale relativo al Maxi Condono Fiscale, quest’ultimo avrà il compito di cancellerà in via definitiva tutti i debiti, le multe e le cartelle esattoriali accumulate tra il 2000 e il 2010, a patto che l’importo totale non superi i 1.000 euro.