Postepay: strano messaggio in arrivo a marzo, è un tentativo di phishing

Il tranello è sempre dietro l’angolo quando di mezzo c’è il web, risorsa ormai vitale per tutti gli utenti del mondo. Purtroppo anche il mondo della finanza deve relazionarsi a questo contorto ambito, il quale purtroppo non risparmia più neanche coloro che almeno all’apparenza risultano più esperti e avvezzi a tali pratiche.

Le Postepay ad esempio continuano ad essere bersagliate a causa della loro popolarità, la quale risulta ad oggi indiscutibile. Molti utenti hanno infatti ricevuto ancora una volta il nuovo messaggio che sembrerebbe provenire da Poste Italiane. Questo in realtà però non è altro che l’ennesimo tentativo di phishing, il quale ha solo l’intenzione di rubare i soldi dai vostri conti correnti.

 

Postepay: nuovo mese, vecchia truffa phishing per gli utenti che ora rischiano molto

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

  • Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.
  • Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione.

PROCEDI CON L’AGGIORNAMENTO