mediatek-processore-samsung-huawei

MediaTek è sicuramente uno dei produttori di chip più noti, ma non è tra quelli considerati per i chip di fascia più alta. Negli ultimi cicli ha però cercato di puntare in altro cercando di mantenere allo stesso tempo nutrito il suo mercato di fasce più basse. Con gli scorsi processori Dimensity ha provato ad accorciare le distanze e al prossimo giro potrebbe dare lo scatto finale.

Secondo una fonte di Digital Chat Station, il prossimo chip in arrivo potrà competere con il top di gamma di Samsung. Si baserà su un processo a 6 nm, ma avrà la stessa architettura della prossima piattaforma del colosso sudcoreano, l’Exynos 1080.

Apparentemente presenta un numero di modello MT689x e avrà a bordo una GPU Mali-G77. Al momento le prestazioni sembrano essere buone e probabilmente anche migliorabili. Il chip è stato avvistato su AnTuTu raggiungere e superare i 600.000 punti arrivando a toccare lo Snapdragon 865+.

 

MediaTek fa passi da gigante e Huawei può festeggiare

Come detto, si tratta di un passo avanti rispetto ai Dimensity 1000+ i quali erano basati su un’architettura da 7 nm. Con dei chip più potenti anche Huawei può festeggiare visto che è ormai certo che quest’ultima si baserà sui prodotti di MediaTek per andare avanti sul mercato.

Una scelta praticamente obbligata, ma che rischia di causare pesanti perdite a livello di vendite. Come detto, i processori attualmente sul mercato del marchio non sono all’altezza delle controparti e questo si traduce in smartphone meno potenti e Huawei non può permettersi top di gamma quali la serie P e la serie Mate non in grado di dare battaglie alle ammiraglie degli altri produttori. La situazione potrebbe presto cambiare però.