xiaomi-tecnologie-smartphone-innovazione

Per rimanere competitivi in questo mercato, soprattutto se non si è uno dei top tre produttori di smartphone, bisogna continuamente innovarsi, tra le altre cose perlomeno. Tra le diverse compagnie che si impegnano costantemente in questo c’è Xiaomi. Quest’ultima sembra avere le idee chiare per l’anno prossimo, almeno a vedere quello che potrebbe portare al grande pubblico.

Un posto comparso online da un noto tipster ci preannuncia quello che potremmo vedere da parte di Xiaomi nel 2021. Ancora una volta si torna a parlare di velocità di carica imbarazzanti tanto sono veloci. A questo giro si sta parlando di una tecnologia di ricarica da 200 W.

Un tale tecnologia, al momento, sembra più una mossa pari al flettere i muscoli, ma che ha ben poco di concreto. Prima di questa ci sono altre tecnologie di ricarica rapida presentate e non ancora arrivate sul mercato. Come se non bastasse, ci sarebbe ancora da ottimizzare quelle più lente che comunque di problemi ne hanno, come il degrado veloce delle batterie.

 

Xiaomi: i piani per il futuro

Oltre a una ricarica iper-veloce da 200 W, c’è anche altro in servo, perlomeno secondo Digital Chat. Un’altra tecnologia è una fotocamera on-screen, il cui concetto attualmente risulta essere molto fumoso. Un’altra invece riguarda gli smartphone pieghevoli è la possibilità di display che si piegano verso l’interno. Infine, il piano più concreto di tutti in questa lista, è puntare forte sugli smartphone con display 2K.

Questo genere di schermi non sono di certo una novità nel mondo degli smartphone, il primo risale al 2016, per intenderci. Rimane comunque un formato poco usato e sembra che Xiaomi voglia puntarci parecchio.