coronavirusLa seconda ondata di coronavirus alla fine ha investito anche l’Italia; così il Governo si è visto costretto a inasprire ulteriormente le misure per cercare di arginarne l’avanzata. Ad essere colpite più durante le attività come palestre piscine e ristoranti che hanno visto il blocco dell’attività o una forte limitazione su gli orari. Anche l’attività sportiva ha dovuto registrare nuove limitazioni così come le sagre e le fiere, anche quelle internazionali precedentemente escluse dalle restrizioni.

Coronavirus: tutte le nuove norme dal DPCM del 25 ottobre

 

  • La Movida: Ad essere colpita più duramente dal nuovo DPCM la movida notturna. Confermata la possibilità per i sindaci di disporre il blocco di specifiche vie per limitare la nascita di assembramenti. Disposta poi la possibilità per le regioni di imporre il coprifuoco come già avvenuto in Campania, Lomabrdia e Sicilia.

 

  • Ristoranti e Bar: Prevista la chiusura delle attività come bar e ristoranti entro le 18; successivamente sarà possibile effettuare solo servizio da asporto entro le 24. Obbligatorio per le attività esporre la capienza massima di clienti all’interno del locale.

 

  • Lo Sport: Anche le attività sportive vengono fortemente limitate dalle nuove norme contro il coronavirus. Chiuse palestre e piscine contrariamente a quanto stabilito appena qualche giorno prima. Bloccate anche le attività di centri benessere e termali. Non è consistiti gli sport di contatto come il calcetto.

 

  • Arte e Cultura: Colpiti durante anche i cinema e i teatri che tornano a chiudere dopo il lento processo che aveva portato a qualche riapertura. Restano invece aperti i musei ai quali si potrà accedere rispettando le norme per il distanziamento sociale.