BolloNel corso degli anni l’ira degli automobilisti verso il bollo auto si è progressivamente intensificata dopo il coming-out dall’imposta da parte di diversi Stati membri dell’Unione Europea. Basti sapere che l’Italia guadagna qualcosa come quasi 7 miliardi di euro ogni anno a fronte dell’immatricolazione al PRA dei veicoli. Soldi cui non rinuncerà facilmente come abbiamo avuto modo di vedere nel corso della trafila esecutiva che non ha promosso il veto alla richiesta dell’odiosa imposizione fiscale.

Nonostante quanto appena detto si sono attivate nuove disposizioni in merito all’imposta di possesso veicoli con regioni disposte a concedere una proroga ad interessi zero ed altre, come vedremo, che hanno addirittura disposto la possibilità di avere il Bollo Auto Gratis a fronte di alcuni ben determinati requisiti. Scopriamo insieme quali sono e cosa fare.

 

Come avere il Bollo Auto Gratis nella tua Regione oppure, al limite, uno shift dei tempi per il pagamento

Al momento una delle poche Regioni Italiane a garantire l’accesso alla gratuità dell’imposta è l’Emilia Romagna, dove i cittadini possono richiedere l’esenzione totale per un periodo di tre anni. La richiesta va inoltrata manualmente seguendo le linee guida espresse all’interno del sito istituzionale locale alla sezione Trasporti. i requisii prevedono l’immatricolazione di un veicolo ibrido la cui imposta non superi i 191 Euro annui. In tale condizione l’abolizione è valida per inoltro spontaneo della domanda per tutto il periodo sopra indicato.

Diverso, invece, è il caso di alcune altre realtà istituzionali locali che hanno assunto potere decisionale indipendente nei confronti del bollo. La lista che seguirà riassume la dilatazione dei tempi utili per procedere al pagamento senza mora.

 

Proroga del bollo auto senza sanzioni in queste Regioni

  • Lombardia – sospensione 8 marzo – 30 settembre, pagamento limite entro il 31 ottobre 2020.
  • Campania – sospensione 1 giugno – 31 agosto, pagamento limite entro il 30 settembre 2020.
  • Abruzzo, Marche, Calabria, Liguria e Valle D’asta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento limite entro il 31 luglio.
  • Piemonte – sospensione fino al 31 maggio 2020, pagamento entro il 15 luglio 2020.
  • Sicilia – sospensione 8 marzo – 2 novembre, pagamento entro il 30 dicembre 2020.
  • Provincia autonoma di Trento – sospensione fino al 31 ottobre 2020, pagamento entro il 30 novembre.
  • Lazio, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Provincia autonoma di Bolzano – proroga del pagamento scaduta al 30 giugno 2020.
  • Calabria, Liguria e Valle D’aosta – sospensione fino al 30 giugno, pagamento entro il 31 luglio 2020.
  • Puglia, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna – nessuna proroga al pagamento.