L’arrivo della metà di Agosto non segna solamente la tradizionale festa di Ferragosto, ma anche il noto appuntamento con le famose notti delle stelle cadenti. Il cielo verrà adornato dalle scie delle “lacrime di San Lorenzo“, ovvero lo sciame di Meteore delle Perseidi, chiamate in questo modo perché solitamente il fenomeno è molto più intenso durante il periodo che ruota attorno alla notte di San Lorenzo, il 10 agosto.

 

Come e quando osservare questo fenomeno

Il fenomeno in realtà dura qualche settimana, infatti è possibile osservare le prime stelle cadenti a partire da metà luglio. Tuttavia il fenomeno raggiunge il suo picco massimo in questi giorni, permettendo a migliaia di appassionati di godere di uno spettacolo unico e intenso.

Quest’anno grazie alla fase lunare favorevole, la Luna non influirà più di tanto nel disturbo luminoso del cielo e l’osservazione delle stelle cadenti sarà facilitata. Il picco di quest’anno però non cadrà in occasione della notte di San Lorenzo, durante la quale il cosiddetto radiante delle Perseidi, il punto in cui si possono osservare le scie delle stelle, sarà molto basso nella volta celeste. Solo a notte inoltrata la situazione migliorerà, permettendo una visione molto più precisa.

Ma il momento di maggiore intensità di questo 2020 sarà fra le ore 22 del 12 agosto e le 4 del mattino del 13 agosto. Durante questo breve periodo di tempo la Terra incontrerà un secondo sciame di comete, le cosiddette Delta Acquaridi, che garantiranno uno spettacolo ancora più intenso.

 

Il Cielo del Mese UAI

Come ogni anno l’Unione Astrofili Italiani (UAI), ha organizzato diverse iniziative relative a questo particolare, e ormai tradizionale, appuntamento con il cielo di agosto. Su tutto il territorio nazionale sarà attiva l’iniziativa “Notti delle stelle – Calici di stelle 2020”. Degli appuntamenti in cui si unisce il piacere dell’osservazione astronomica con la degustazione di vino durante la manifestazione enogastronomica ideata dal Movimento Turismo del Vino e promossa in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Vino.

Partecipate numerosi a queste belle iniziative e non perdetevi per nulla al mondo il meraviglioso spettacolo che la natura ci offre.