blank

Ci risiamo. WhatsApp è finita, ancora una volta, nel mirino di un gruppo di malintenzionati che ha sperato nella popolarità della piattaforma per raggiungere un maggior numero di utenti. Questa volta la truffa è ai danni di IKEA, azienda svedese specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa che gode di una grande fama e credibilità.

Buono IKEA da 250 euro, è solo una truffa

In queste ore sta girando tra le chat di WhatsApp un messaggio che accenna ad un fantomatico buono IKEA del valore di duecentocinquanta euro. Per non perdere l’occasione di ricevere il proprio buono spendibile presso un punto vendita IKEA, l’utente è invitato a cliccare su di un link che rimanda ad un pagina Web progettata ad-hoc ai fini della truffa stessa, e presenta un aspetto molto simile al sito ufficiale del marchio.

blank

“IKEA ha deciso di regalare 1000 buoni dal valore di 250 euro per aiutare la ripresa dei consumi. Clicca qui per prenderne uno prima che finiscono”. Classico tentativo di phishing, che cerca di fare leva sulla popolarità e sulla credibilità di un marchio per convincere gli utenti a cliccare sul link sospetto ed inserire le proprie informazioni personali.

I dati che verranno inseriti per compilare il form, infatti, diventeranno proprietà dei criminali informatici che si nascondono dietro questa truffa e verranno poi utilizzati per scopi illeciti e per compromettere la carta associata al metodo di pagamento scelto. Sì, perché una volta cliccato sul link viene chiesto all’utente di lasciare un contributo per ricevere il buono IKEA da 250 euro. Se ricevete un messaggio del genere, dunque, prestate molta attenzione e non aprite il link riportato. Eliminate il messaggio, avvisate l’utente che ve lo ha inoltrato che si tratta di una truffa e mette al corrente anche i vostri contatti.