TIM

L’inverno che ci siamo oramai lasciati alle spalle non è stato esente da cattive notizie per quanto concerne il mondo della telefonia. Nelle settimane trascorse, alcuni utenti sono stati raggiunti dalle oramai famose rimodulazioni contrattuali. Ad essere colpiti sono stati in maniera prevalente i clienti di WindTre e di Vodafone. Non sono mancate inoltre le amare sorprese per alcuni abbonati di TIM.

TIM,c’è ora un nuovo costo fisso sulle SIM senza ricaricabile attiva

In questa particoalre circostanza, TIM ha deciso di non adottare strategia speculare rispetto quella di Wind o Vodafone. Anziché cambiare i piani per la telefonia fissa, la compagnia italiana ha scelto di concentrarsi sulla telefonia mobile. 

Da fine Febbraio alcuni abbonati hanno ricevuto un aumento tariffario di 1,99 euro al mese. Il rincaro di prezzi è valido solo ed esclusivamente per quei clienti che non utilizzano una ricaricabile standard e che si attengono al loro piano tariffario per consumi quali chiamate, SMS e navigazione internet.

Tutti questi utenti avranno una spesa fissa ogni mese, anche se non effettueranno consumi. L’obiettivo di TIM, come palese, è quello di invogliare anche questa fascia di pubblico all’attivazione di una ricaricabile. Ad ogni modo, tutti coloro che sono stati colpiti dalla rimodulazione hanno ricevuto a tempo debito degli SMS informativi.

Dopo la stagione invernale, le rimodulazioni in casa TIM non si fermeranno. Il gestore, ad oggi, già ha ufficializzato alcune modifiche contrattuali che andranno in scena dal mese giugno. A breve, stando all’annuncio, aumenteranno i prezzi delle offerte Ten Go SuperGiga 20.