Canon negli ultimi mesi ha messo in atto una nuova politica riguardo l’annuncio delle specifiche dei suoi nuovi prodotti, questa consiste in piccoli annunci incompleti di alcuni dettagli tecnici.

Questa politica di Canon ha avuto il ruolo fondamentale di  limitare la fuga di notizie dannosa, e di mantenere l’hype intorno al proprio marchio, cosa che di certo non nuoce.

Proprio le caratteristiche rivelate, almeno in parte, della sua futura ammiraglia Full Frame mirrorless, Canon EOS R5, hanno subito un assalto da parte di molti utenti, i quali dubitavano fortemente riguardo le prestazioni della fotocamera.

Botta e risposta

Delle caratteristiche davvero altisonanti che instillavano il dubbio della loro effettiva realizzabilità, con messa a ferro e fuoco soprattutto la possibilità di effettuare video a 8K e 30Fps, registrabili direttamente su scheda memoria e ripresi adoperando l’intero sensore con in aiuto l’autofocus Dual Pixel CMOS AF attivo.

Di fronte a queste critiche e messe in dubbio, Canon non è rimasta impassibile e ha quindi deciso di rispondere con delle dichiarazioni ufficiali.

 Richard Shepherd, Pro Product Marketing Senior Manager, ha affermato che, le voci dubbiose giunte alle orecchie di Canon, non hanno nulla da temere, poichè l’azienda, in virtù delle necessità dei suoi clienti, ha posto come primo obbiettivo proprio raggiungere l’impossibile, ponendosi di creare una fotocamera in grado di sposare ottime fotografie a video davvero eccezionali.

Una dichiarazione che non lascia margine di attacco o interpretazione, che ribadisce quanto affermato da Canon riguardo le specifiche.

Non rimane dunque che attendere il rilascio ufficiale della fotocamera che leverà ogni dubbio riguardo le sue specifiche.