terminator

Sebbene è uno degli eventi cinematografici più attesi dell’anno, insieme al prossimo e conclusivo capitolo di Star Wars, alcuni ricercatori impiegati nel campo dell’intelligenza artificiale sostengono che Terminator: Destino Oscuro possa restituire un’immagine negativa e apocalittica delle AI.  

Si teme infatti che il terzo film della trilogia di James Cameron possa suscitare paure irrazionali riguardo alla tecnologia robotica, e non sarebbe la prima volta che una pellicola di finzione possa creare panico e fenomeni di rigetto.

A tal proposito Yoshua Bengio, uno dei pionieri dell’Intelligenza Artificiale, ha dichiarato che:”i film dipingono un quadro che in realtà non è coerente con l’attuale comprensione di come sono costruiti i sistemi di intelligenza artificiale oggi e nel prossimo futuro”.

 

Terminator: l’intelligenza artificiale ucciderà il Mondo, ecco la verità

Le intelligenze artificiali odierne sono ben lontane dagli scenari apocalittici di Terminator, e i loro algoritmi sono implementati unicamente alla risoluzione di calcoli o problemi che aiutano unicamente la società a districarsi nella complessità dei Big Data. Pertanto, non siamo neanche vicini all’alba di un’intelligenza generale artificiale che finisce fuori controllo.

Tuttavia, alcuni ricercatori sono già guardinghi in materia di AI e, anzi, credono che con Terminator il pubblico potrebbe acquisire una nuova consapevolezza in relazione ai danni che i super computer stanno già causando alla società.

Joanna Bryson, esperta di tecnologia presso l’Università di Bath, ha difatti dichiarato alla BBC che:“l’intelligenza artificiale ci sta già aiutando a distruggere le nostre democrazie e corrompere le nostre economie e lo stato di diritto. È positivo indurre le persone a pensare ai problemi di sistemi di armi autonomi”.

È forse una visione catastrofica quella della Bryson anche se non si parla di una macchina in grado di annientarci tutti. Tuttavia non sappiamo ancora come si modificheranno i rapporti di lavoro e quelli sociali a fronte dell’implementazione massiva delle AI ma, in assenza di altre prove, non possiamo che augurarvi di vedere Terminator: Destino Oscuro dal 31 ottobre al cinema.