Alcuni servizi di streaming hanno saputo efficacemente sfruttare la possibilità di espandere notevolmente il proprio mercato aprendosi al mondo. Il risultato è stato un successo strepitoso, grazie alla qualità del servizio e i costi contenuti dell’abbonamento. Tra le piattaforme di streaming più amate al mondo, si possono senza dubbio annoverare Netflix e Spotify.

La formula vincente ha dovuto prevedere un ampio catalogo tra cui scegliere i propri film e ascolti, che fosse peraltro sempre aggiornato con nuove uscite e nuove produzioni originali nel caso di Netflix, ma soprattutto un costo accessibile agli utenti. Eppure, c’è chi considera questi prezzi comunque troppo elevati.

Fortunatamente esiste un metodo efficace e sicuro per abbassare a meno della metà il corrispettivo mensile per l’abbonamento, e noi intendiamo illustrarvelo.

Netflix e Spotify, ecco il metodo per risparmiare ulteriormente sull’abbonamento

Si può infatti ottenere la versione Premium per entrambi, abbattendo i costi se si va a condividere l’abbonamento.

Per quanto riguarda Spotify, è disponibile un abbonamento che consente a 6 persone differenti di poter usufruire dello streaming illimitato, anche offline e senza pubblicità. Il costo è pari a 15 euro mensili, pertanto corrispondono a 2,50 euro per ogni persona inclusa nello sharing.

Il discorso per Netflix è lievemente diverso, perché offre diverse configurazioni di abbonamento a seconda del numero di persone che intendono condividerlo.

Leggi anche:  Netflix: è finalmente sbarcata la terza stagione di 13 Reasons Why

L’offerta Netflix per i propri utenti si articola in tre possibilità, a seconda di quante persone possano accedere allo streaming. Il piano Base prevede la fruizione da parte di un solo spettatore, e ha il costo di 7.99 euro.

Il piano Standard, che consente la visione a due spettatori, va a costare a testa 6 euro, perché il costo di questa opzione corrisponde, dopo gli aumenti apportati, a 11.99 euro. Infine c’è il piano Premium, che consente la visione da parte di altri 3 account oltre a quello del proprietario (quindi 4 utenti totali), al costo complessivo aggiornato di 15.99 euro, che si divide in 4 euro per persona.

Al tempo stesso, però, non sempre è possibile trovare amici o parenti con cui condividere l’abbonamento. Per far fronte a questa problematica, è stato ideata TogetherPrice, una piattaforma (anche in versione app) che consente di trovare virtualmente altre persone interessate a condividere il proprio abbonamento Netflix, così da formare piccoli gruppi di gestione attraverso un unico intestatario.