Si chiama BoringPhone ed è uno smartphone che si scaglia contro la dipendenza da smartphone, invogliando le persone a trascorrere meno tempo sul telefonino e a dedicarsi maggiormente alle cose che contano davvero.

BoringPhone – il telefono noioso – si caratterizza, infatti, più per ciò che non supporta che per le funzionalità implementate: non è possibile accedere ai Social Network, né inviare o leggere i messaggi di posta elettronica, né fare una ricerca su Internet o guardare un contenuto in streaming. E ancora, non è possibile scaricare applicazioni, dal momento in cui il dispositivo non supporta alcun Market. Non si può chattare con i propri contatti, né giocare.

Quali sono, invece, le funzionalità supportate? Quelle essenziali: con il BoringPhone è possibile effettuare chiamate e inviare SMS, è possibile scattare foto e registrare video, ascoltare musica e Podcast ed accedere a OsmAnd, servizio di Mappe disponibile offline.

Leggi anche:  Android: solo oggi 5 app gratis sul Play Store, Google impazzisce

BoringPhone, ecco le caratteristiche dello smartphone

Oltre le funzionalità sopra elencate, sul BoringPhone sono installati strumenti utili come la calcolatrice, la torcia, il calendario, l’orologio, le note, il registratore vocale, la radio e la galleria.

Acquistabile al prezzo di 210 euro con tanto di auricolari e cover slip in finta pelle, il BoringPhone monta un processore Snapdragon 625, con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, ha un display da 5,5 pollici con risoluzione 1080×1920 pixel e vetro Gorilla Glass 3 ed una sola fotocamera posteriore da 12 Megapixel in grado di registrare video con risoluzione in 4K. No, lo smartphone non monta una fotocamera per selfie, ma a cosa serve, poi, se non è possibile utilizzare i Social?