xiaomi-redmi-note-7

Un appuntamento che per certi fan del mondo degli smartphone è diventato fisso è quello dei video sui test sulla durabilità degli smartphone. In tal senso il massimo esponente di questi esperimenti, se così si possono definire, è JerryRigEverything. Apparentemente un produttore ha deciso di seguire questo trend anche se un po’ a modo suo. Si tratta di Xiaomi che recentemente ha rilasciato un paio di video con protagonista il nuovo Redmi Note 7 e due frutti, uno per video.

Questo smartphone, come forse saprete, presenta un display LCD da ben 6,3 pollici e una batteria da 4,000 mAh che serve ad alimentare, tra le altre cose, lo Snapdragon 660. In realtà il punto di forza del dispositivo sembra essere il sensore principale della doppia configurazione posteriore ovvero un obiettivo da 48 megapixel, ma non è questa parte che viene fatta vedere nei video bensì la resistenza.

Leggi anche:  Radiazioni Smartphone: dati preoccupanti su questi modelli

 

Aprire un anguria nell’era degli smartphone

A condurre i bizzarri esperimenti non sarà che il Lu Weibing ovvero il vice-CEO del reparto marketing della compagnia. Nel primo video l’uomo fa cadere un durian direttamente sullo smartphone; risultato? il frutto si distrugge e il dispositivo non presenta alcun problema e continua a funzionare. Questo test non sembra particolarmente stupefacente anche perché tutto il lavoro è in mano alla gravità, ma con il secondo video le cose cambiano.

Dal frutto strano che ha la nomea di puzzare troppo l’uomo è passato ad anguria e anche a questo giro il risultato finale è l’apertura del frutto e uno smartphone funzionante senza ammaccature, ma le cose si svolgono in maniera alquanto diversa. Come fosse un martello il dispositivo viene usato per colpire il cocomero.