samsung-apple-cina-deficit

Il mercato degli smartphone a livello globale è in recessione e alcuni produttori più di altri stanno subendo il contraccolpo. Quello che è successo ad Apple l’abbiamo già visto negli scorsi giorni e anche se dietro a questa situazione non esattamente idilliaca ci sono diverse motivazioni, una di queste riguarda la Cina. Anche Samsung ha dovuto fare i conti con i problemi di questo mercato e il resoconto verrà rilasciato domani, martedì 8 gennaio.

Apparentemente, secondo le stime dei dati portate avanti dall’IBES, ovvero Institutional Brokers’ Estimate System, l’annuncio verterà su un dato importante ovvero un calo del 12% sui profitti a livello annuale che quantificato in dollari è di 11,85 miliardi di dollari. Questo abbassamento consistente è dovuto alla minore spedizioni dei chip di memoria piuttosto che degli smartphone stessi; in Cina il produttore sudcoreano ha sempre venduti pochi dispositivi, al contrario della componentistica.

Leggi anche:  Facebook: mistero su alcuni smartphone Samsung, ecco i dettagli

 

Non uno dei migliori anni per Samsung

Questo calo è a livello annuale ed è praticamente da attribuire alle pessime prestazioni del trimestre che si appena concluso. Quest’ultimo nello specifico ha visto un abbassamento dei ricavi di ben il 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Ecco una dichiarazione di Song Myung-sup, analista dell’IBES: “La domanda depressa in Cina guiderà ulteriormente le vendite di chip di Samsung e il mercato globale degli smartphone in Cina è in stallo e in calo, il che non riguarderà solo Apple ma Samsung.”

Come detto la quota di mercato del colosso sudcoreano nel paese è piccolissima, ovvero l’1% di contro però la componentistica che vende nel paese produce il 38% dell’entrate della compagnia.