Netflix sta testando nuove strategie tariffarie basate sulla possibilità di sottoscrivere un abbonamento settimanale. Si tratta di una strategia che cerca di agevolare, in particolar modo, tutte quelle persone che usufruiscono del servizio di streaming video per brevi periodi o per guardare determinate serie TV, concedendo dunque loro la possibilità di pagare una piccola somma ed essere comunque in grado di fruire dei titoli Netflix desiderati.

Netflix: gli abbonamenti diventano settimanali. Tariffe a partire da 2,49 euro

A diffondere la notizia è stato il sito di tecnologia Smartdroid: Netflix starebbe testando in Austria una nuova strategia tariffaria che consentirebbe di sottoscrivere un abbonamento ai tradizionali piani Base, Standard e Premium nella loro versione settimanale. Per il piano Base, dunque, il cui costo mensile è di 7,99 euro, l’abbonamento settimanale un costo pari a 2,49 euro. Per quanto riguarda il piano Standard, invece, il cui costo mensile in questo caso è di 10,99 euro, la tariffa settimanale sarà di 2,99 euro. Infine, il costo settimanale del piano Premium – il pacchetto che permette di guardare i contenuti Netflix su quattro dispositivi allo stesso tempo, perfetto per essere condiviso con gli amici e dunque risparmiare – è di 3,99 euro, rispetto i 13,99 mensili.

Leggi anche:  Netflix: arriva la versione estesa di The Hateful Eight con Quentin Tarantino

Come dichiarato da Netflix stesso, a motivare questa scelta è l’esigenza di scoprire quali siano le modalità di pagamento preferite dagli utenti, e se dunque questi preferiscano il pagamento mensile o settimanale. Senza però considerare le nuove opportunità che una strategia del genere offre.

Con questa strategia Netflix non solo cerca di puntare a nuovi clienti, i quali magari, dopo il periodo di prova di un mese che generalmente il servizio fornisce per testare il prodotto prima di sottoscrivere un abbonamento in via definitiva, se saranno ancora indecisi potranno continuare a testare Netflix per un altro breve periodo di tempo ad un costo davvero basso; quanto cerca soprattutto di agevolare una parte di utenza che sceglie Netflix per guardare determinate serie TV (magari concentrando il carico delle puntate in pochi giorni) o che vogliono usufruire del servizio solo in particolari periodi dell’anno.