Carta d'identità: modello elettronico obbligatorio ma con tanti problemi per gli utenti

La carta d’identità è quel documento imprescindibile che ogni persona dovrebbe sempre portarsi dietro in ogni posto. Questa è utile infatti per diverse evenienze, dal semplice controllo al viaggio che viene compiuto all’interno dell’Unione Europea.

Da qualche tempo le regole sono cambiate ed infatti il documento in via di sostituzione è rimpiazzabile solo ed esclusivamente col nuovo modello elettronico. Questo assume le fattezze di una vera carta di credito magnetica somigliando quasi alla tessera sanitaria, e questo consentirà un trasporto molto più semplice. A quanto pare però ascoltando gli utenti, ci sarebbero alcuni problemi che sembrano davvero gravi e da risolvere subito.

 

Carta d’identità elettronica, il nuovo modello è obbligatorio ma presenta alcuni problemi davvero difficili da accettare

Moltissime persone sono venuti a conoscenza del fatto che il nuovo modello elettronico della carta d’identità fosse obbligatorio. Infatti tutti coloro che si sono avviati a cambiare la loro tessera con il modello nuovo, hanno capito tutte le modalità.

Leggi anche:  Carta d'identità: il nuovo modello elettronico è odiato da tutti per un motivo

Innanzitutto bisogna attendere un tempo massimo di 10 giorni per ottenere il documento, ed il prezzo è cambiato salendo addirittura a 22,50 euro. I problemi però non sono questi, ma a svelarli sono alcuni utenti che già ne sono in possesso.

Infatti la nuova carta d’identità elettronica sarebbe oggetto di un problema di integrità, dato che si romperebbe davvero subito. A quanto pare, senza forzarla assolutamente, dopo qualche tempo questa andrebbe a dividersi in parti uguali fra fronte e retro, come se si venissero a creare due tessere. Gli utenti quindi adesso protestano e lo Stato deve assolutamente fornire una spiegazione.