5G

L’attesa del 5G sta diventando sempre più straziante: l’asta per le bande si è conclusa con un guadagno pari a 6,5 miliari di euro e tutto questo non fa che incutere paura. Perché? Beh, a quanto si dice in Europa il 5G potrebbe non essere per tutte le tasche. 

Sembra strano visto che al momento gli operatori nazionali stanno offrendo tariffe a basso prezzo, ma cosa ci riserva il futuro è molto incerto. Innanzitutto, per usufruire del 5G su smartphone, l’utente dovrà necessariamente avere un telefono che supporti questa rete… in parole povere un smartphone di nuova generazione in uscita dal 2019.

Oltre a questo fattore decisamente rilevante, per usufruire del 5G si dovrà (quasi sicuramente) attivare una nuova offerta. In materia di prezzi, queste non sembrano essere low cost! Sebbene un esempio ci venga fornito dall’Europa Settentrionale, noi ci teniamo a ricordare che il costo della vita è differente da quello italiano e che tale prezzo potrebbe essere giustificato da tale fattore. Per un abbonamento su rete 5G e che vanta internet illimitato e soglie altrettanto illimitate o comunque alte per chiamare e inviare messaggi si parla di 50 euro al mese. 

Leggi anche:  5G: vantaggio per TIM e Vodafone, con Wind Tre e Iliad in secondo piano

50 euro al mese non sono pochi; certo, molti potrebbero pensare che per internet illimitato sia anche giusto un prezzo del genere, altri no. Ciò che spaventa di più, però, è che le offerte relative al 5G potrebbero davvero richiedere una tale spesa poiché l’uso di dati che questa connessione richiederà sarà così elevato che promozioni da 20/30 GB si consumerebbero in ore e non più in mesi.

Ovviamente queste rimangono solo supposizioni, ma se ciò diventasse realtà, voi consumatori acquistereste un pacchetto con questa rete?